Top

Energie rinnovabili non sono ‘di sinistra’ Sono ciò che serve al (futuro del) Paese Onu: possono coprire 80% fabbisogno ’50 E (infatti) tra la gente Pdl cresce “fame” Politica stili road map per bene dell’Italia FOTO: E (vero) piano casa (ri)parta di qui

maggio 10, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana è il giornale della politica vera, quella fatta di idee e scelte concrete per il futuro dell’Italia. E dunque anche della nuova politica, la politica vera condotta nel (solo) interesse di (tutto) il Paese al di là della rappresentanza di specifici interessi. Perché a questo punto della nostra Storia siamo chiamati a salvarci, o imboccheremo una strada del declino sulla quale sarebbe molto difficile – ammesso che il nostro Paese non fosse saltato – tornare indietro, e l’unico modo possibile per salvarci è fare semplicemente ciò che è necessario. E contemporaneamente, salvandoci possiamo ad un tempo tornare grandi, e dunque oltre che una necessità l’impegno onesto e responsabile per perseguire il nostro bene – quello di tutti, insieme – ci offre una straordinaria occasione – l’ultima – che è anche una grande motivazione. Il giornale della politica italiana ha più volte avuto modo di indicare – e continueremo a farlo – il modo in cui riuscirci. Nello specifico, nel campo delle politiche energetiche, le rinnovabili rappresentano la soluzione economicamente più vantaggiosa, sostenibile dal punto di vista umano e, tutto sommato (, quindi), anche ambientale. L’Organizzazione delle nazioni unite indica nella copertura di quella quota enorme di fabbisogno energetico mondiale il possibile traguardo del 2050. A condizione, naturalmente, che i governi facciano gli interessi delle loro nazioni e del mondo predisponendo dei piani di “implementazione” e di organizzazione dello “sfruttamento” di questa risorsa, in chiave futuribile. L’Italia ha l’incredibile occasione di decidere come approvigionarsi senza avere costi di smantellamento di vecchie centrali, e scorie da smaltire; l’attuale nostra dipendenza da altri Paesi, insieme alla nostra straordinariua esposizione al sole e al vento, ci mettono nella condizione di ottimizzare più di molti altri l’opzione rinnovabili. Può essere uno straordinario punto di partenza. Le nostre forze più oneste e responsabili partano da qui, da dove è urgente assumere le decisioni giuste, nella costruzione del futuro dell’Italia. Il governo si occupi di questo e dimentichi gli interessi particolari di poche aziende e dei signori degli affari. Dimostrate qui, ora, nel concreto, di non essere (più, o di non voler essere più) la cricca. Ce ne parla il deputato del Pd. di ANDREA SARUBBI* Read more

Diario politico. Dossier decreto sviluppo C’è la sburocratizzazione (per le imprese) (è primo impegno mantenuto da Silvio?) Sulla casa c’è rischio cemento selvaggio Un “riconoscimento” a scuola e ricerca Confindustria: ‘Ma (ciò) non è strutturale’ Perciò non basta e c’è il marchio destra Ma il governo finalmente batte un colpo E il Pd perde un’occasione di confronto

maggio 6, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. Il giornale della politica italiana scrive da mesi che per salvarsi e tornare grande, l’Italia è chiamata a mettere in campo un progetto organico e complessivo che rifondi, sostanzialmente, da “zero” e strutturalmente il Paese. E – da ultimo ancora ieri, con il suo direttore - ha fatto seguito a questa dichiarazione teorica con la pratica di proposte, spunti e suggerimenti – portati a maturazione nel progetto organico e complessivo concepito da il Politico.it – tali da consentire di attuare quell’intendimento. Il decreto dell’esecutivo contiene invece una serie di piccoli interventi che probabilmente non basteranno ad aggiustare strutturalmente la nostra situazione, e tanto meno ci consentiranno di esplodere. Ma, colpi di testa a parte – come la “vendita”, in tempi “brevi”, delle nostre spiagge – si tratta comunque di un lodevole “inizio”, che pone fine a lunghi mesi di immobilismo a fronte della richiesta, non solo (evidentemente) da parte nostra di un cambio di direzione. E male ha fatto il Pd ad occuparsi di altro – la possibilità di una nuova manovra che si profilerebbe all’orizzonte – invece di dire la sua nel merito sulle specifiche iniziative. Dopo avere messo in campo le proprie, proposte, il Politico.it vi racconta il decreto sviluppo del governo. La firma è di Ginevra Baffigo. Read more

Diario politico. Ultime dal G20. Sì al piano casa. Nomine Rai, Franceschini: “Orrido”

aprile 1, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. La firma è di Gabriele Canarini. Facciamo il punto sul G20 con i primi incontri in corso in queste ore. Poi la politica interna, con il “piano edilizio” modificato dal Governo in accordo con gli Enti locali: possibilità di ampliare del 20% solo case mono e bifamiliari, esclusi condomini e centri storici. Ma oggi si è discusso anche di nomine Rai. Il Pd “denuncia” una riunione a casa di Berlusconi alla quale avrebbero partecipato anche i consiglieri di maggioranza della tivù pubblica, per decidere sui nuovi incarichi. Di certo si sa che il nuovo dg sarà probabilmente Mauro Masi, ex direttore generale della Presidenza del Consiglio. Il racconto. Read more

Il responsabile nazionale casa Fi “Il Governo non rinuncia al piano”

marzo 30, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Piano-casa, l’on. Vincenzo Gibiino sul provvedimento: “Ci siamo dati una settimana per raggiungere l’accordo con le Regioni. Probabilmente non si userà lo strumento del decreto bensì o legge delega o legge quadro. L’importante è che trovino il modo di applicarla al più presto”. Cosa prevede la legge del 2008. Le ragioni del progetto del Governo. Il colloquio, di Valentina Di Nino. Read more

Diario politico. Salta il decreto sulla casa. Idratazione, non potrà essere sospesa

marzo 25, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Racconto quotidiano della politica italiana: ogni sera, dopo le 20, il Politico.it ricostruisce la giornata. Piano-casa, “no” dei presidenti di Regione al provvedimento d’urgenza, il premier apre al confronto. Si discute su quali poteri dovranno avere gli enti locali. In mattinata voto al Senato sul testamento biologico, bocciato l’emendamento del Pd che chiedeva di consentire di sospendere idratazione e nutrizione. Fini parla alla stampa estera all’anti-vigilia del congresso. La firma, stasera, è di Gabriele Canarini, che comincia così la sua avventura con noi. Read more

Diario politico, 2° puntata. Federalismo fiscale, primo sì. Scontro sul piano-casa

marzo 24, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Ogni sera, all’ora dei telegiornali, diario politico della giornata de il Politico.it. I temi di oggi: via libera della Camera al federalismo fiscale (vediamo cosa prevede); duello Berlusconi-Franceschini sul piano-casa. Il segretario Pd attacca: “E’ un decreto-cementificazione”. Il presidente del Consiglio (che inaugura la Freccia rossa della tratta Milano-Roma, nella foto) nega che il testo in questione sia quello che verrà approvato (“Non riguarda i palazzi”) ma i Democratici mostrano il documento già inoltrato agli enti locali. In serata, il presidente Napolitano scrive a Berlusconi invitandolo a confrontarsi con le Regioni. Anche stasera la firma è di Lorenzo Castellani.

Read more

Bottom