Top

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi Cara Nicole, riprenditi il tuo futuro

gennaio 28, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

La giovane esponente Radicale e co-conduttrice di Santoro ad Anno- zero si rivolge alla consigliera regionale della Lombardia eletta nel listino bloccato di Formigoni e coinvolta nei festini del premier. «Hai ancora la possibilità di riscattarti. Puoi finalmente raccontare la verità, addossarti le tue eventuali responsabilità e parando così te stessa e non “il culo flaccido” del Presidente». di GIULIA INNOCENZI Read more

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi La politica secondo Nicole Minetti

gennaio 27, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Geniale (se fosse stata scritta da uno sceneggiatore) e, ad un tempo, raggelante definizione dell’igienista dentale del premier, oggi consigliere regionale della Lombardia (sic). La giovane esponente Radicale e co-conduttrice di Santoro ad Annozero, in attesa di andare in onda, questa sera, su Raidue alle 21.05, affronta ancora una volta meritoriamente la questione dei festini in casa del presidente del Consiglio dal punto di vista del decadimento, prodotto, della nostra vita pubblica e del costo (in tutte le sue forme) per gli italiani sul “suo” giornale della politica italiana. di GIULIA INNOCENZI Read more

***La polemica***
I GIOVANI DEL PDL MORALISTI E GIUSTIZIALISTI
di ANNALISA CHIRICO

gennaio 24, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Le nuove leve del partito del premier in Lombardia avviano una raccolta firme per chiedere le dimissioni di Nicole Minetti. Ma non si “sollevano” (in tutti i sensi) per le liste falsificate di Formigoni, grazie alle/nelle quali la Minetti è stata eletta. Il giornale della politica italiana racconta oggi il popolo del centrodestra (attuale), quello berlusconiano, che non abbandona – ? o meglio non prende le distanze – dal proprio leader nemmeno ora che la nave affonda (o che il ramo sul quale era seduto ha/è stato motosegato?). Lo fa da due prospettive completamente differenti. Una da destra e una da sinistra. Una permissivista-liberale sul fronte delle vicende “private” e una che considera tutto questo inficiante del ruolo pubblico. Attraverso i giovani e attraverso i (loro) padri (?). Comunque la si veda, si pone il tema di come un intero Popolo (appunto; della Libertà?) abbia accettato di assecondare il premier in tutti i suoi “capricci” (politici), anteponendo il suo bene alla legalità e quindi a quello del Paese, da cui solo tardivamente si è staccata la componente finiana. E in cui tutt’oggi (appunto) si verificano rari distinguo. Come nel caso dei giovani del Pdl. Che chiedono le dimissioni di Minetti. Scegliendo però la via “politicamente” (anche se non, in fondo, culturalmente) più berlusconiana: quella dell’ipocrisia. O meglio del moralismo. E del giustizialismo. Che è il contrario della legalità. Che nemmeno in questo caso viene fatta rispettare. di ANNALISA CHIRICO Read more

L’analisi. No, Ruby non toglie voti a Berlusconi. Per ora di Luigi Crespi

gennaio 20, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

L’elettorato di Silvio si divide tra chi non crede ai racconti dei fatti di Arcore e chi pensa che il premier abbia fatto persino “bene”. Dunque la vicenda non lo smuoverà. Almeno non subito. In seguito, la perdita di credibilità che tutto questo comunque comporta – ma più di Karima, “possono” le pessime figure (in tutti i sensi) di Nicole Minetti, Fede e Lele Mora – potrebbe rendergli più difficile (ri)conquistare consenso. Un problema. Anche perché una volta ottenuto il federalismo, la Lega potrebbe mandare tutti ad elezioni. «A partire da giugno ogni momento è buono»… di LUIGI CRESPI Read more

“Gli antipartitocratici”, di Giulia Innocenzi E Nicole Minetti se la ride

gennaio 17, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana è il giornale della politica vera, fatta di concetti e scelte concrete per il futuro dell’Italia. Non ci soffermeremo più del dovuto sul caso Ruby. Se non, come ora con la giovane esponente Radicale e co-conduttrice di Santoro ad Annozero, per segnalare che “tutto questo” viene fatto ancora una volta alle nostre spalle, spesso con i nostri soldi. L’autoreferenzialità della nostra politica è un tutt’uno con la (mancanza di) “stile (di vita” – ?) che non ha a che vedere con le scelte “private” (in tutti i sensi), in quanto coinvolge strettamente la dimensione del potere e della vita pubblica, appunto a nostre spese (ancora una volta, in tutti i sensi). Nella foto: Nicole Minetti fotografata sardonicamente sorridente all’arrivo in Questura, a Milano, proprio in questi giorni, per le verifiche rela- tive al caso Ruby. di GIULIA INNOCENZI Read more

Presunta truffa delle firme per Formigoni fu ordita “in nome” (…) di Nicole Minetti
di CHIARA BURGIO

dicembre 2, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Ovvero l’igienista dentale del premier. La stessa mandata a prendere Ruby in questura nella notte della telefonata di Palazzo Chigi. Per poterla candidare sarebbero state non inventate, ma copiate 374 firme, che sottratte alle 3868 contate in calce alla lista dell’attuale presidente rieletto di Regione Lombardia fanno un numero insufficiente a convalidare la candidatura. Come dire: Formigoni non si sarebbe potuto presentare alle elezioni. E dunque la sua vittoria potrebbe non essere “buona”. E lui rischierebbe fino a sei anni di reclusione. Ci racconta tutto la nostra Chiara Burgio. Read more

Bottom