Top

Diario politico. Di cosa stiamo parlando? Ammettiamo pure che sia ok tutto questo C’è Lodo Alfano costituzionale retroattivo Camera nega l’autorizzazione per Lunardi Un italiano: “Non risolve i miei problemi” Capiamo o no che così Paese va’ fondo?

ottobre 20, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. Un grande racconto della nostra vicedirettrice. Nell’introdurre il quale prendiamo – per un momento – per buono che tutto ciò di cui si è discusso oggi, nel modo in cui lo si è “discusso” e affrontato, sia legittimo. Prendiamo per buono che lo scudo per le alte cariche sia un provvedimento che ci equipara ad altre democrazie europee, e che la retroattività – lo scrive ad esempio Fabrizio Rondolino – sia un elemento «senza il quale il Lodo non è». Prendiamo per buono che l’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro delle Infrastrutture – non importa, qui, spiegare di cosa è accusato Lunardi; non è giusto gridarlo perché Lunardi è innocente fino a prova contraria. All’interno, naturalmente, ne parliamo – sia stata negata perché – come sostiene la maggioranza – non c’erano gli elementi per giudicare (?). La chiosa di un nostro connazionale – quelli che «ho 700 euro di mutuo mensile da pagare» – a Ballarò risponde nel modo più centrato, e non veniteci a parlare di demagogia, mentre il Paese va a picco, insieme agli italiani, al vero “lodo” – che nella nostra lingua significa controversia posta da un’autorità (?): appunto – della giornata: di che cosa stiamo parlando? L’ha capito o no questa nostra politica autoreferenziale di oggi che il suo compito è un altro, e che oggi o vi assolve oppure muore (il Paese)? Questo è il punto. Questa è la mancanza. Al di là di ogni valutazione di merito. Che non è rilevante fare. Di rilevante c’è il nostro domani, il domani di tutti noi, del nostro Paese (non quello del premier, non quello, con tutto il rispetto, di Lunardi). Di cui – a parte noi – non si è occupato (ancora una volta) nessuno. Il racconto di ciò di cui si è parlato, ora, all’interno. Read more

Ecco dunque rispuntare processo breve O dovremmo ora chiamarlo – più – lungo? A cosa stanno lavorando oggi i falchi Pdl

settembre 9, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Abbiamo visto come la motivazione principale della predilezione del presidente del Consiglio per la prosecuzione della legislatura sia la volontà di blindarsi dai processi Mills e Mediaset, dai quali Berlusconi rischia a questo punto di uscire con una condanna. Ma il provvedimento che sancirebbe la fine prematura di centinaia di procedimenti, tra cui quelli a carico del premier, rischia di essere un boccone avvelenato troppo grosso da far ingoiare agli italiani anche per un «piazzista» d’eccezione come il Cavaliere, oltre a non poter contare, al momento, su di una maggioranza che lo possa approvare. Per questo gli esperti in materia di giustizia (?) del Popolo della Libertà starebbero predisponendo un nuovo testo, per il quale i processi, al contrario, verrebbero allungati – vi spieghiamo in che modo – fino a che i reati siano prescritti. Una soluzione ai propri guai giudiziari che potrebbe avere effetti un po’ meno devastanti per il sistema giudiziario del nostro Paese e quindi per tutti noi, e sul quale il premier spera forse di raggranellare quella maggioranza che, sul provvedimento “originale” (in tutti i sensi?), appunto non avrebbe più. Ci parla di tutto questo, il “nostro” dirigente del Partito Liberale Italiano, Enzo Palumbo. Read more

***Diario politico***
NASCE L’ASSE BOSSI-FINI
di GINEVRA BAFFIGO

giugno 18, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Sono (tra loro) agli antipodi della politica italiana. La coperta corta della maggioranza governativa. Ma se il presidente della Camera è oggi l’avamposto moderno ed europeo della nostra destra, il leader della Lega è (tra i suoi) l’uomo del dialogo (e da qualche tempo è nata una simpatia personale e politica con Giorgio Napolitano). Ieri i due si sono incontrati. E hanno deciso di porre un argine alle tentazioni di fuga in avanti, (intanto) sul ddl intercettazioni, del presidente del Consiglio. Ci racconta tutto, in questo bel pezzo, la nostra vicedirettrice. Read more

Bottom