Top

Aliment.&idratazione, alt se non funziona Pd: ‘Ma accade già. Si fermi se non bastaBinetti d’accordo. Il (suo) dissenso dov’è?

febbraio 23, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana non ama la politique politicienne. E’ fine a se stessa, vacua, autoreferenziale, persino intellettualmente pigra, gratuita. Fosse per noi vi racconteremmo ogni giorno di futuro dell’Italia, università, ricerca, contenuti. E stiamo lavorando per farlo sempre di più. Intanto, oggi, tra una dalemata e l’altra (lui, vero campione della politica politicista), ci prendiamo questa boccata di aria fresca, affrontando due temi: il fine vita e la libertà della rete, trattati ovviamente dalla nostra politica. Nel primo caso si è riunita, oggi, la Commissione Affari sociali della Camera, che ha discusso di testamento biologico. E si è parlato, in particolare, della disciplina su idratazione e alimentazione. Andrea Sarubbi ci racconta la giornata. Abbiamo scelto di titolare ovviamente sulle due opzioni in campo (ha vinto, forza dei numeri, la prima, quella del centrodestra) e anche di porre il tema, fino ad un certo punto, questo, di politique politicienne – perché riguarda non solo la possibilità stessa, di un Partito Democratico, ma attraverso di essa la possibilità di una sintesi e di una condivisione nel Paese su questi temi per il futuro; dunque un nodo cruciale per l’Italia e anche per definire il loro grado di civiltà politica – della decisione della contestatissima (certo, anche questo è deprecabile) teodem di abbandonare il Pd quando poi proprio laddove dovrebbe emergere il dissenso (appunto) c’è identità (anche perché la stessa Binetti aveva partecipato alla stesura del testo proposto dal Pd). Ma parliamo di alimentazione e idratazione. E lo facciamo con il deputato, appunto, Democratico. Buona politica sul giornale della politica italiana. Read more

***L’intervento***
ASPETTO IL PROGRAMMA, POI DECIDO
di ANDREA SARUBBI*

gennaio 15, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana vi porta nel cuore della discussione interna al Pd dopo la candidatura di Emma Bonino alla guida della Regione Lazio. I teodem ed ex rutelliani sono a disagio per il rischio, dal loro punto di vista, di una deriva anticattolica nel governo della regione su sanità e sociale. Il deputato Democratico ed ex conduttore del programma di Raiuno “A sua immagine”, tra gli ultimi rimasti dopo gli addii di Carra e Lusetti, sceglie allora il “suo” giornale della politica italiana per annunciare che aspetterà di conoscere i contenuti del progetto per il Lazio della Bonino, per poi sciogliere la riserva e decidere se rimanere o lasciare, anche lui, i lidi del Pd. Solo su il Politico.it. Sentiamo. Read more

Diario politico. Crocifisso, tutto sul caso Berlusconi: “No ricattabile. Riforma Csm”

novembre 4, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. La prima firma è Carmine Finelli. Spettacolare puntata del Diario politico in cui vi raccontiamo tutto quanto c’è da sapere sulla decisione della Corte europea dei Diritti dell’uomo che impone la rimozione dei crocifissi dalle aule scolastiche. La vicenda della donna finlandese cittadina italiana la cui ”denuncia” è la chiave di questa storia, e poi tutte le reazioni dal Governo che annuncia ricorso al Vaticano fino al resto della nostra politica. Bondi e Frattini duri con l’Europa. Bersani: «Una tradizione inoffensiva». Quindi le ultime anticipazioni dal libro di Vespa che, di fatto, sta dettando l’agenda politica di questi giorni. Il presidente del Consiglio: «La sentenza Mondadori? Un’estorsione». E chiede il rinvio dell’udienza: «Per il vertice Fao». Infine, gli sviluppi del caso della morte in carcere di Stefano Cucchi, con il ministro della Giustizia che si riferisce alle Camere: «Non doveva morire. Aveva chiesto di non dare info sul suo stato di salute nemmeno ai genitori». L’avvocato di famiglia: «Inconcepibile». Il racconto del nostro caposervizio. Read more

Nostra denuncia muove la politica Concia: ‘Alemanno togli manifesti’

ottobre 20, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana ha raccontato per primo l’apparizione in tutta la capitale di manifesti discriminatori in cui i gay venivano accostati alla scimmia. Oggi la deputata del Partito Democratico, in prima fila nella lotta contro l’omofobia e autrice del ddl a difesa degli omosessuali poi bocciato dal voto contrario del centrodestra e di Paola Binetti, “rispon- de” alla sollecitazione de il Politico.it e dalle colonne del nostro giornale chiede di poter rivolgere un appello al sindaco di Roma. L’omosessualità non è di parte ma taglia traversalmente tutta la società. Nel resto d’Europa e del mondo ci sono leggi molto dure contro l’omofobia. Non è questione di politica o di ideologia ma di diritti sociali, quando non umani. Senza citare nemmeno una volta la questione, invece, dei più divisivi diritti civili la deputata del Pd in questa intervista apre decisamente al centrodestra rinunciando ad ogni scudo velleitario o ideologico, al solo scopo di arrivare insieme ad interrompere questa deriva di violenza nei confronti di una parte della popolazione. il Politico.it cambia la politica italiana. Onestà, responsabilità, rispetto della dignità della persona. Su questi capisaldi si può ritrovare l’Italia unita domani. L’ha intervistata Ginevra Baffigo. Buona lettura. Read more

Diario politico. Binetti contro tutti. L’Onu: “Sull’omofobia passo indietro dell’Italia”

ottobre 14, 2009 by Redazione · 1 Comment 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. La prima firma è Carmine Finelli. Il racconto più completo, più approfondito, più autorevole. In questo “numero” il conflitto tra la deputata “dissidente” (su diritti civili e temi etici) del Pd e il resto della dirigenza Democratica, con il solo Fioroni a difenderla veramente. La presa di posizione delle Nazioni unite sulla bocciatura della legge a tutela delle persone omosessuali. L’intervento di Fini contro la subordinazione dei pubblici ministeri al potere esecutivo, di cui vi abbiamo riferito oggi. E infine la difesa del direttore del Tg1 Minzolini di fronte alla commissione di Vigilanza Rai. Un pezzo da non perdere, per chi ama la politica italiana, solo sul suo giornale. Buona lettura. Read more

***Settegiorni***
FINI, BINETTI, LOIERO E LA CANDIDATURA
di MARIO ADINOLFI

ottobre 14, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana commenta in tempo reale i fatti del giorno con le sue grandi firme, unico quotidiano nel panorama dell’informazione in Italia, in assoluto, a potere proporre l’opinione dei più autorevoli nomi del giornalismo politico italiano, e della stessa nostra politica, pochi minuti dopo, di fatto, che si sia verificato qualcosa. In questo caso è l’appuntamento di oggi con il giro d’orizzonte in sette punti del vicedirettore di Red e grande blogger, membro della direzione nazionale del Partito Democratico e sostenitore della mozione Franceschini al congresso, a darcene modo, perchè Adinolfi sceglie di partire dalla presa di posizione di Fini contro la riforma della giustizia paventata dal Governo e da parlamentari della maggioranza (di cui vi raccontiamo sotto), una rivoluzione del sistema giudiziario italiano che prevederebbe la sottoposizione dei pubblici ministeri al controllo del potere politico, e in particolare di quello esecutivo, del Governo. Con la conferma dell’intenzione della maggioranza che Adinolfi ha raccolto proprio ieri intervistando per Red Giorgio Stracquadanio, deputato vicino a Berlusconi. Due, tre, quattro, cinque dedicati al caso Binetti e alle candidature come capilista (nelle liste per le primarie e per la successiva convenzione nazionale che ratificherà l’elezione del segretario nazionale del Pd – o la deciderà, qualora nessun candidato abbia superato il 50% nel voto aperto a tutti) di Bassolino, Iervolino, Loiero da parte della mozione Bersani. E c’è una sorpresa: Franceschini chiede a Mario di andare in Calabria a sfidare il governatore, portandolo magari fuori casa, sul terreno del rinnovamento. Ne riparleremo. Si accettano sin da ora scommesse (ultimo punto). Come sempre, buona lettura con Adinolfi. Read more

Diario politico. Omofobia, il no alla legge Ex An per approvarla. Binetti vota contro

ottobre 14, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. La firma, oggi, è di Ginevra Baffigo. Come il giornale della politica italiana vi ha ampiamente raccontato nel corso del pomeriggio, con l’aggiornamento a margine dell’intervista a Cristiana Alicata e poi con il pezzo di Andrea Sarubbi, la Camera boccia il ddl a tutela delle persone omosessuali. Sit-in di protesta, in serata, davanti a Montecitorio (nella foto). Il Pdl diviso, con nove finiani che assumono una posizione distinta, e Udc votano la pregiudiziale di costituzionalità posta dai centristi per le differenze che la legge avrebbe introdotto nei confronti di altre categorie, quali gli anziani e le persone disabili. Carfagna: «Mi farò carico di un ddl che preveda le aggravanti per tutti i fattori discriminanti indicati dal Trattato di Lisbona». Concia, prima firmataria della legge: «Mi vergogno di fare parte di questo Parlamento». Ma il dato che fa più rumore è il voto favorevole alla pregiudiziale del centrodestra espresso dalla parlamentare Democratica. Franceschini: «La sua permanenza nel Pd è un problema». E poi vi rendiamo conto della sollecitazione del Governatore di Bankitalia Draghi per l’aumento dell’età pensionabile (e reazioni); dell’iscrizione nel registro degli indagati di Di Pietro e Belpietro direttore di “Libero” per vilipendio nei confronti del presidente della Repubblica. Il racconto. Read more

***Settegiorni***
BINETTI, BORDIN, ALEMANNO E IL MIDWEEK
di MARIO ADINOLFI

settembre 30, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Ancora grande successo per la rubrica del vicedirettore di Red e grande blogger, membro della direzione nazionale del Partito Democratico e sostenitore della mozione Franceschini al congresso, sul giornale della politica italiana. E proprio con il giro d’orizzonte in sette punti di Adinolfi di oggi, appena “sfornato”, apriamo questa nuova grande giornata su il Politico.it. L’apertura di rubrica, invece, è dedicata alla dialettica partito chiuso-aperto, voto degli iscritti-primarie, affrontata dal maggior sostenitore della democrazia diretta nel nostro Paese, un po’ anche filo conduttore (la democrazia diretta) degli altri punti del pezzo di oggi. Ieri intanto Franceschini ha “scaricato” Paola Binetti che aveva spiegato di non poter votare per lui viste le posizioni assunte sul tema della laicità. “Sorry ma non cambio idea”, le ha risposto il segreDario su Twitter. Quindi Mario ci parla di primarie per i giovani e per… il direttore di RadioRadicale Massimo Bordin; e ci racconta un episodio molto grave e triste avvenuto a Roma, dove un consigliere comunale della destra che sostiene Alemanno ha mostrato quale livello di rispetto abbia per i cittadini e per il proprio elettorato. Si chiude, come sempre, con scommessa del giorno e pallone. Sentiamo. Read more

Ieri sera la discesa in campo di Marino “Pd deve dire con chiarezza cosa pensa”

luglio 5, 2009 by Redazione · 3 Comments 

Il “terzo uomo” nella corsa alla segreteria del Partito Democratico ha ufficializzato la propria candidatura nel corso di un’intervista pubblica alla festa democratica di Roma: “Dobbiamo riprendere ad ascoltare la società”. Ma la sua resta anche una candidatura di bandiera sul tema della laicità: “Beppino Englaro prenderà la tessera e mi sosterrà”. “Paola Binetti si candidi, così vediamo come la pensa il popolo del Pd”. Il servizio di Ginevra Baffigo. Read more

Bottom