Top

Applausi comuni 5S-Pd a Boldrini Grillocasaleggio blocco cambiam.

marzo 16, 2013 di Redazione 

Alla Camera applausi (‘a scena aperta’, ad indicare la totale convinzione e adesione) dei 5S a Laura Boldrini. Ecco cosa intendeva il Politico.it quando suggeriva l’assoluta consonanza di sensibilità e di idee tra Pd e Movimento. In questo quadro l’autoreferenzialità dei leader – Grillo e Casaleggio – ben lontani dalla semplicità e dalla duttilità (che non significa trasformismo; il vero trasformismo è quello di Grillo che cambia pelle in ragione delle proprie esigenze – di promozione della propria proiezione di ‘capo politico’ – con tanto di foto del duce che gorgheggia in piazza Venezia sul camper – e dunque, in ultima analisi – personalistiche) degli eletti del Movimento, rappresenta il vero impedimento al cambiamento – all’insegna degli (alti) valori espressi dalla neo-presidente della Camera, che sarebbe un peccato accantonare fra qualche settimana – per lasciare posto al ritorno della destra. Non solo sullo scranno più alto di Montecitorio – nel suo discorso – nel nostro Paese. I senatori del M5S ci pensino bene e sin da oggi – con il voto su Grasso – prendano le distanze da una linea suicida e autoreferenziale che non li porterà a passare all’incasso al prossimo incontro con gli elettori nelle urne, ma a pagare lo scotto – insieme all’Italia. Nel rigetto degli italiani – della propria strategia fine a se stessa e isolazionista

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom