Top

Politicanti: “Primo giorno scuola” Di italiani ennesimo giorno dolore

marzo 15, 2013 di Redazione 

I politicanti, gai del loro primo gior- no di legislatura, tra colazioni ono- revoli e passaggi dal barbiere dopo la registrazione a Montecitorio, dimenticano che il loro compito è restituire una prospettiva alla Nazione e risolvere i problemi degli italiani. I problemi! Dal che si deduce che gli italiani oggi non stanno bene; e la gaiezza politicante stride con quella sofferenza e tradisce una confusione: i politicanti pensano di essere i PROTAGONISTI della politica; e invece sono solo i servitori del popolo italiano. E per i servitori non è tempo di scattare foto davanti all’ingresso della Camera ma di cominciare – intanto dando immediatamente, oggi, i vertici a Camera e Senato affinché possano cominciare le consultazioni e si possa superare lo stallo di un governo che non si sa se potrà nascere – a praticare quelle soluzioni. I 5S, rivendicando la propria verginità e votandosi propri inutili candidati alle presidenze, non aiutano a “velocizzare i tempi dell’avvio dei lavori parlamentari” come indicavano di voler fare e tradiscono la preminenza dei propri interessi (particolari) rispetto al bene della Nazione

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom