Top

Crimi(ni): “A I. non serve governo” Economia incagliata ‘chiede’ guida

marzo 12, 2013 di Redazione 

Crimi: “Le Camere possono lavorare anche senza esecutivo, come in Belgio”. No, caro Crimi, perché l’Italia non è il Belgio, e in specie in questo momento ha bisogno di un esecutivo – cosa diversa dal potere legislativo affidato al Parlamento – che coordini lo sforzo delle imprese nel rinnovamento di loro stesse nel senso dell’innovazione, e implementi la formazione ricostruendo una filiera integrata tra scuola, università e, appunto, formazione, ricerca e tessuto imprenditoriale.

Serve insomma non solo un’azione di ridefinizione delle norme – azione legislativa – ma una guida esecutiva – Politica – che restituisca un orizzonte al nostro Paese e ispiri la ripartenza di tutti noi sulla strada per raggiungere quel più alto obiettivo comune. Il potere esecutivo del resto esiste e porta questo nome proprio perché incarna questa funzione: quella di ‘attivare’ le norme – che da sole rischierebbero altrimenti di rimanere lettera morta – dando un’anima – un’ispirazione Politica; una visione – e uno ‘sbocco’ – appunto esecutivo; ‘realizzativo’ – al processo legislativo.

In Belgio il vuoto di potere esecutivo non ha impedito la rifioritura di quella economia perché in Belgio non erano incagliati in un pantano e la semplice risistemazione delle norme – potere legislativo – è stata sufficiente a consentire agli attori economici di (continuare a) condurre efficacemente la loro azione; qui c’è bisogno invece appunto di un’ispirazione – indicazione di un orizzonte comune – e di una spinta – coordinamento – per far sì che la ‘macchina’ (della nostra economia) rimasta incagliata nel pantano possa uscirne e ripartire avendo la motivazione di seguire una determinata direzione.

No, caro Crimi, l’Italia (di oggi) non è il Belgio e senza esecutivo andrà – com’è andata in questi anni! Perché questa funzione, è mancata, nell’autoreferenzialità della Politica – allo scatafascio.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom