Top

M. ricostruisca filiera innovazione Integrando scuola, uni/formazione, ricerca e imprese. Sentiti altri tre leader. Per non buttare otto giorni

marzo 8, 2013 di Redazione 

Tutti preconizzano una fine infausta della crisi (del nostro Paese. Nel suo complesso). Per evitarla serve una cosa sola: smettere di fare chiacchiere, e cominciare a strutturare i primi interventi. Costruire (in termini anche, primariamente, semplicemente organizzativi! De Gasperi disse che la Politica dell’immediato dopoguerra questo doveva essere: eminentemente riorganizzativa. Ovvero, come diciamo noi, coordinare gli sforzi di ogni comparto del nostro sistema produttivo) una nuova filiera integrata tra scuola, università/ formazione, ricerca e nostro tessuto imprenditoriale; concentrare tutto questo in particolare al Sud coinvolgendo i popoli giovanissimi del Nordafrica. Nessuno lo farà al posto nostro; siamo noi a doverlo fare. Concretamente; senza più frapporre parole. C’è un governo in carica. Ci sono otto, inutili giorni di attesa che la saggezza e la generosità del presidente Napolitano non hanno potuto – contro la burocrazia – superare; Monti e Pigi, ma anche Berlusconi e Grillo, si vedano e decidano insieme di dare mandato al presidente del Consiglio uscente di cominciare a strutturare questa risposta al perdurare della crisi. Il nuovo premier riprenderà il filo e proseguirà il lavoro.

Non è un endorsement per il presidente del Consiglio in carica che pure il Politico.it conosce bene e stima. Prescinde completamente da ogni nominalismo. La proposta ‘cade’, in questo caso, su Monti essendo lui in carica e dotato degli strumenti per intervenire. Subito. Lui stesso sgombri il campo da ogni ipotesi di prosecuzione e, dopo aver compiuto queste scelte di puro servizio nell’esclusivo interesse della Nazione – quale anche il Politico.it, solamente, intende perseguire con questa proposta-sollecitazione – rimanga in carica solo per il disbrigo degli affari correnti (come fino ad oggi) fino alla formazione del nuovo governo. L’importante è fare presto. Per sgombrare il campo da ogni altra inutile (attesa e) immobilismo.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom