Top

Futuro del diritto del lavoro nella formazione. Punto di unità opposti

febbraio 20, 2013 di Redazione 

La riforma del lavoro è lo snodo-chiave per la ripartenza della nostra economia, il punto di frattura delle ideologie del novecento (proprio per questa ragione non si è ancora riusciti a mettervi mano con efficacia e qui sta l’elemento di maggiore arretratezza dei nostri sistemi economici) e il banco di prova della modernità (e della maturità) di una Politica che (lasciandosi alle spalle i retaggi post-ideologici del secolo scorso) deve far vedere di avere capito che il punto di congiunzione tra le opposte (?) istanze del libero mercato e dei diritti dei lavoratori, dello sviluppo e del progresso (equità), in definitiva del capitalismo e del(l’altra faccia della – stessa – medaglia del) socialismo, sta nella formazione (continua. Nella chiave dell’innovazione) dei lavoratori come leva per la (loro) ‘liberazione’ (delle – nostre – risorse – umane), per la crescita (attraverso il – loro – ‘traino’) delle nostre aziende e dunque per (il superamento della crisi – della Politica. In questo – stesso – senso – e) la crescita (della – nostra – economia)

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom