Top

Italia ha finalmente un programma Quello Pd (ispirato da il Politico.it)

gennaio 28, 2013 di Redazione 

Un buon programma (oltre ad essere il solo in circolazione…), ‘vero’, sentito, quasi (per questo) commovente.

(E in tutto ciò hanno sicuramente giocato un ruolo la genuinità, l’autenticità di Pigi – e di grandi uomini come Stefano Fassina).

Non più finalmente la sommatoria di (falsi) buoni propositi a cui siamo stati abituati dai nostri programmi (im)politici degli ultimi vent’anni (come l’agenda Monti), ma un vero progetto, ispirato in (buona?) parte anche dal giornale della politica italiana.

Avremmo solo (in ‘più’) dedicato un (apposito) capitolo al Sud – e alla prospettiva, già fatta propria da Pigi, di un possibile progetto di sviluppo comune con le popolazioni giovanissime dei Paesi nordafricani: perché la ripartenza dell’economia nel Mezzogiorno richiede – non solo, fondamentali, misure per la rialfabetizzazione – architrave di ogni Politica di crescita, non solo, peraltro, al sud – ma anche un ‘traino’, una prospettiva, commerciale, di sviluppo, che non può che (ri)nascere in una (più ‘stretta’) relazione con quei popoli; e perché senza la ripartenza della nostra economia nel Mezzogiorno non ce la faremo.

E, anche se viene ampiamente condivisa e raccontata nel capitolo sul Sapere, non avremmo esitato a inserire la formazione nella parte sul Lavoro: è quella la vera chiave di (s)volta e di ripartenza. Delle politiche per l’occupazione (tout court!), perché per l’innovazione e quindi per la crescita.

Complimenti comunque al ‘nostro’ Pd.

Da oggi dedichiamoci a raccontarlo, con passione, convinzione, perché la base (di ‘partenza’) è quella giusta. Forza.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom