Top

A Camera ‘scelta civica’ votare Pd Come a Senato: voti a Monti inutili

gennaio 28, 2013 di Redazione 

Molti elettori non sanno che il Por- cellum prevede delle soglie di eleggibilità: chi non le supera, quanti che siano i voti (al di sotto di quella percentuale) che abbia preso, quei voti finiscono nel nulla perché nessun – nessun – candidato di quelle liste viene eletto.

Ebbene, nonostante sondaggi molto ‘pompati’ dall’effetto-novità (prima ancora che sugli elettori, sui sondaggisti), appare difficile anche alla luce, ad esempio, dei fischi incassati nei giorni scorsi da Monti che esprimono un sentimento diffuso tra italiani (tar)tassati a cui non sia stata fatta vedere alcuna “luce in fondo al tunnel”, alcuna prospettiva (Politica. Che potesse giustificare e non rendere vani quei sacrifici), o quanto meno tutt’altro che certo, che la lista Monti alla Camera superi il 10% (soglia di coalizione) e al Senato l’8% (soglia di lista – !).

Questo significa che NON votando lista Monti alla Camera è possibile favorire la fuoriuscita dal Parlamento di truppe clientelari (quelle dell’Udc di Casini, secondo molti portatore delle liste “meno presentabili”) che in Aula votano soltanto ai fini del perseguimento di interessi particolari che spesso vanno a discapito dei cittadini, e dunque rappresenta la – vera – Scelta civica – non votarla – che si possa fare a Montecitorio, sostenendo il Pd.

Al Senato il discorso è diverso: perché la soglia di lista potrebbe impedire – è probabile che impedisca – alla lista Monti di eleggere candidati. Quindi il voto alla lista Monti rischia di finire nel nulla. Un voto buttato. Meglio votare Pd – che ‘condivide’ la piattaforma civica che ispira la (piccola) parte migliore della proposta montiana, e che con quei voti potrà assicurarsi una maggioranza larga anche nella Camera Alta e avere la possibilità quindi di realizzarlo davvero, quel cambiamento che Monti propone ma che non potrà mai realizzare: perché le sue liste saranno comunque minoritarie ed è molto probabile, per le ragioni che abbiamo detto, che possano non eleggere (molti, ma potenzialmente, addirittura,) nemmeno un senatore.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom