Top

Scampia, “fiction lede immagine” Compito Politica è abbattere ‘vele’

gennaio 5, 2013 di Redazione 

Il presidente della municipalità di Scampia, a Napoli, non vuole che il quartiere sia associato all’imma- gine di Gomorra e nega l’autorizzazione per una fiction Sky. E la notizia è accompagnata da una foto nella quale continuano a svettare le fantomatiche ‘vele’. Siccome la causa di ogni problema sta in quella deprecabile (dis)organizzazione urbanistica e (in)civile, cosa stiamo aspettando, ancora – e ovviamente il discorso vale anche per altri quartieri-monoblocco delle nostre principali città, come il Corviale a Roma o, in parte, lo Zen a Palermo; ma soprattutto per le ‘vele’ di Scampia, anche per il loro (dis)valore simbolico e tale da alimentare l’idea – per colpa degli amministratori che non intervengono! E non dei cineasti o degli operatori che vi girano delle riprese, che non potrebbero essere effettuate se ne venisse meno il ‘(s)oggetto’ – che il fenomeno del degrado e della criminalità ad esso connesso sia in qualche misura ‘eterno’ – per abbattere (immediatamente) quello scempio e offrire alle Persone che vivono in quegli edifici, la possibilità di un riscatto (ora!) attraverso la ‘concessione’ (a canoni e condizioni tali da agevolare questa operazione) a ciascuna di esse (in attesa della ricostruzione secondo criteri architettonici umani della zona) di un’abitazione (che c’è! A Milano e Roma, per esempio, gli appartamenti sfitti – spesso, nel centro della città! – si contano nell’ordine delle decine e forse delle centinaia di migliaia) nella quale vivere in altre aree – e ‘separatamente’ chi fin’oggi è stato emarginato; rimescolando così le varie stratificazioni sociali – della città?

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom