Top

Integrazione economia macroreg. nord.Tav chiave rilancio produttivo

dicembre 23, 2012 di Redazione 

Il possibile prolungamento del Tav fino a Mosca – e dunque il rinverdimento, e l’attribuzione di uno scopo (di più ampio respiro – ‘ideale’ – e lunga gittata – Politica), al progetto del treno ad alta velocità transeuropeo (che attraverserà la Pianura padana) – può essere immaginato anche nella prospettiva di (spingere, e far leva su) una possibile, maggiore integrazione della macroregione composta da Piemonte, Lombardia e Veneto – già caratterizzata dalla maggiore densità – e ‘continuità’ – ‘urbana’ d’Europa – nella chiave (strategica) della ri-costruzione di filiere tra i nostri attori economici, per restituire loro il peso di industrie di caratura mondiale (capaci di approfittare di questa nuova direttrice degli scambi con la Federazione russa e, magari, Oriente – attraverso – ma, ovviamente, non solo – il nostro Sud) e aumentare il tasso di competitività del nostro sistema (produttivo e commerciale).

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom