Top

La grande paura (sui mercati) d’un governo che non sia retto dal… Pd

dicembre 16, 2012 di Redazione 

Si può ben dire che gli unici governi responsabili che l’Italia abbia avuto, dal 1980 ad oggi – gli unici che abbiano invertito la tendenza alla dilapidazione delle nostre risorse pubbliche e alla crescita, sì, ma soltanto del nostro debito – siano stati quelli “della sinistra”. Amato; Ciampi; Prodi (con gli stessi Amato e Ciampi, e – nell’ultimo passaggio – Padoa-Schioppa); D’Alema.

Prima e dopo, dalla Milano da bere di Craxi agli ultimi del pentapartito (quelli, per intenderci, di Tangentopoli), da Berlusconi (sostenuto, non va dimenticato, da tutti i più autorevoli commentatori “moderati” – che per ben due volte, per esempio, lo fecero ‘uomo politico dell’anno’ – almeno finché è convenuto loro – oggi così partecipi – ma non lo apparirono allora! – della tenuta dei nostri conti e della credibilità internazionale dell’Italia) a…Berlusconi, abbiamo assistito alle piroette di esecutivi nell’esclusivo interesse di… loro stessi (gli – stessi – poteri forti che oggi remano contro la possibilità che la sinistra, quella della rimessa in ordine dei conti fatti saltare dalla – loro – rappresentanza – conservatrice – ? I propri interessi – particolari – ri-prenda il potere).

Si può dunque affermare senza tema di smentita che il (solo) centrosinistra, negli ultimi trent’anni (per il resto, del nostro declino), abbia assicurato al nostro Paese quella tenuta che gli consente oggi – molto più dell’(in)azione – anche, nella promozione di se stesso – del presidente del Consiglio, salvatore – prima che “della patria” – di quegli stessi interessi della ‘borghesia’ (ma che proprio per il suo essersi rivelato, tra i conservatori italiani, certamente il più onesto e responsabile, potrebbe essere, come abbiamo già scritto, un ottimo ministro del Bilancio nel futuro governo Pigi) – di non ritrovarsi, nonostante il vuoto pneumatico di provvedimenti per rigenerare la crescita (e i tagli fatti male e che hanno comunque lasciato intonso il monolite del nostro debito) lasciato sul campo (duole dirlo) dallo stesso Monti, ancora fallita.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom