Top

***OTTIMISMO BERLUSCONIANO(?!)*** SILVIO NUN TE REGGAE PIU’!! di FRANCO LARATTA*

settembre 22, 2011 di Redazione 

Cosa scriverebbe Rino Gaetano se fosse ancora in vita? Probabilmente nulla di più nulla di meno di quanto non abbia scritto trent’anni fa! Le sue canzoni sono odi alla modernità, opere moderne, ed in quanto tali sempre attuali. Ascoltare la sua voce graffiante e le sue parole acute, critiche, puntuali, ferocemente descrittive di una realtà italiana –oggi come allora– intrisa di incoerenza politica, di paradossi sociali, di mera ingiustizia, può servire da parametro sul quale misurare le vicende che avviliscono l’oggi e impediscono un domani al Paese. “Nun te reggae più” diviene così una vera e propria fonte d’ispirazione in un giovedì di fine settembre in cui Berlusconi “scherza” sulle escort, Marco Milanese evita l’arresto per un soffio di voti mentre a Tremonti si riserva la “vergogna” dell’assenza. “Nun te reggae più”: un leit motiv maturato negli anni, esasperato negli ultimi mesi. Scandalo dopo scandalo. L’onorevole Franco Laratta (con il permesso di Rino) ne avverte la eco lontana e decide di dedicarlo al nostro presidente del Consiglio. Ora che l’intero establishment italiano ne chiede a gran voce una resa senza condizioni, la parabola berlusconiana sembra destinata ad una fine melodrammatica. Una fine degna dell’Italietta che cantava sprezzante Rino Gaetano, e che oggi torna  rivisitata nei nomi (ma non nei contenuti) per mano di Franco Laratta. Sentiamo.

Nella foto, Silvio Berlusconi (insiste?)

di Franco LARATTA*

 

SILVIO NUN TE REGGAE PIU’!! (con il permesso di Rino!)

 

Abbasso e alè, abbasso e alè(?!),

abbasso e alè con il Caimano che non trova soluzioni.

 

LA POVERTA’?:

lui cerca la verginità.

Le escort a letto,

il presidente che fotte i ministri bolliti,

i buffoni di corte(?),

la Trota e i rampolli super pensioni(?).

Ladri di stato e stupratori(?),

la pancia piena degli sfruttatori.

Tangenti politicizzate,

evasori legalizzati(?).

Auto blu sangue blu(?),

cieli blu(?) amore blu(!),

rock and blues(?),

Silvio NUN TE REGGAE PIU’ ?!!

 

Ehi-ya lalà, il PDL?,

la cricca e la p3,

il PD(?),

PD UDC,

UDC e casini,

Casini e Fini(?),

FLI FLI FLI FLI…. ?

 

Scilipoti!,

avvocato Ghedini,

Renato Brunetta(?), Maria Stella Gelmini.

Sacconi, Tremonti(?),

dribbla Fitto che passa a Cicchitto,

La Russa, Formigoni,

Feltri, Minzolini… (?),

Giuliano Ferrara.

Mourinho, Sacchi,

Totti, Moratti.

Biagi, Rossi.

Fioravanti,

Rolando, Kakà.

Benedetta Parodi,

Michele Cucuzza.

Santoro, Belpietro.

De Filippi, Guccini,

Serena Dandini(?).

Onorevole, eccellenza, cavaliere, senatore(?),

nobildonna, eminenza, monsignore(?!)

vossia, cherie mon amour,

Silvio NUN TE REGGAE PIU’ !!?

 

EVASIONE FISCALE(?):

abbasso e alè!,

Daniele Capezzone un pò in sordina(?),

scrive e parla ogni mattina:

“Silvio è nostro Signore”,

“Il PDL è un partito serio, ha sconfitto i comunisti”,

“la crisi è solo psicologica”,

“i nostri conti sono a posto,

“i giudici hanno rotto”!.

Il presidente è sotto stress,

Silvio e il sess?, è tutto sess.

lui pensa solo al sess(?)

e le borse sono un cess!.

Resteremo senza soldi e senza onore?,

e vivremo nel terrore,

che Silvio non andrà via(?)

non è prosa né poesia.

Soltanto tu, dove sei tu?

SILVIO NUN TE REGGAE PIU’ !!?

 

E vieni qua,

il bricolage,

il quindici-diciotto,

la manovra numero otto,

il quarantotto(?),

il sessantotto(?!).

Le intercettazioni,

solo escort e mignotte(?)

(Silvio, Tarantini, Lavitola, Lele Mora),

un bordello di pulsioni?

Bossi, Tremonti e Calderoli.

Mentre il popolo si incazza,

troppa gente non ce l’ha fatta.

Nel palazzo è un magna e gratta,

mentre vedo tanti ragazzi

che cercano lavoro come pazzi.

E c’è chi non c’ha niente,

ma chi lo sente…

Ma Silvio non sente(?).

E CANTA :

“Amore mio ti amo,

che bella sei!

vali per sei!

…ci giurerei(?!)

ma è meglio lei!

che bella sei?

che bella lei!

vali per sei?

ci giurerei?

sei meglio tu(?),

che bella sei ?”

SILVIO NUN TE REGGAE PIU’ !!

 

 

FRANCO LARATTA*… Rino Gaetano permettendo!

*Deputato del Partito Democratico

 

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom