Top

Di questo passo si andrà verso il 70% (!) Appello di Lerner: “Invitate altri a votare”

giugno 12, 2011 di Redazione 

L’affluenza alle 12 della domenica è la terza più alta della storia del referendum, appena inferiore alle percentuali di partecipazione alle elezioni amministrative. La soglia “magica” per il raggiungimento del quorum era indicata dagli operatori statistici nel 10%; siamo oltre l’11. La tendenza fa immaginare un possibile trionfo dei referendari, tra i quali si registrano motivazioni variegate: non per tutti questo è un referendum “storico”; per molti si tratta solo di un regolamento di conti con il presidente del Consiglio, unico motivo per il quale hanno invitato e si sono recati a votare. Senza saperlo, hanno dato il proprio contributo a confermare l’unicità dell’Italia nel non avere centrali nucleari (pur nell’ipocrisia di approvvigionarsi a quelle di altri: e andrà ovviamente risolta). E – anche se la risposta ai due quesiti è tutta da scoprire - a mettere un punto fermo sul diritto universale dell’accesso al bene vitale dell’acqua. Per completare questo primo passo, il conduttore de L’Infedele invita a (continuare a) fare passaparola. di GAD LERNER

Nella foto, Gad Lerner

-

di GAD LERNER

Avere superato l’11% dei votanti alle ore 12 è un ottimo auspicio per il conseguimento del quorum ai referendum di oggi e domattina. La percentuale è infatti solo di poco inferiore al primo turno delle ammnistrative dello scorso maggio. Nel 2006, quando per l’ultima volta si superò il 50% più uno dei votanti al referendum di modifica costituzionale, la percentuale alle ore 12 fu del 10,1%. Cioè più bassa di quella di oggi. Ci vuole ancora il massimo impegno. Chiedete a tutti i conoscenti se hanno votato e sollecitateli a farlo. Ma gli auspici sono buoni. Coraggio che ce la facciamo!

GAD LERNER

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom