Top

Trasparenze involontarie. “Socio” di Scili riabilita la mafia di V. Falco

giugno 11, 2011 di Redazione 

Elio Belcastro, ex Mpa, parla di “mafiosità positiva”. Ma può esistere una versione “positiva” della mafia? E chi lo dice, cosa lascia intendere (in tutti i sensi?) di VIRGILIO FALCO

Nella foto, Elio Belcastro

-

di VIRGILIO FALCO

Lo scorso giorno ero sul treno e, leggendo “Repubblica” mi sono imbattuto nell’intervista al “Responsabile” Elio Belcastro (dal titolo “A Silvio dico: soldi al sud o me ne vado con De Magistris”…).

L’ex deputato dell’MpA, ad un certo punto, asserisce: “Dobbiamo essere meno cedevoli e servili. E mostrarci con una punta di mafiosità positiva”.

Io mi chiedo come un Deputato della Repubblica, che oltretutto appartiene ad un gruppo politico che si chiama “dei Responsabili” può riabilitare la parola “Mafia”.

La Mafia può solo avere un connotato negativo ed ogni tentativo (anche in buonafede) di prevederne una “versione positiva” deve essere accantonato.

VIRGILIO FALCO

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom