Top

***L’ultima trovata di Calderoli***
MA MILANO CHE SE NE FA DEI MINISTERI?
di FRANCO MONTORRO

maggio 23, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Del nuovo scoop del giornale della politica italiana, che sabato ha anticipato quello che (solo) oggi avrebbero scritto anche i giornali cartacei, ovvero che la Moratti è pronta ad una sanatoria sulle multe inflitte ai milanesi per provare a rimontare i sei punti che la separano da Pisapia, parlano tutti. E ancora più e meglio parlano i dati dei nostri utenti unici, schizzati ulterormente nelle ore dell’ennesimo colpo de il Politico.it. Come accadde (tra il resto) con il primo scoop di Pietro Salvatori, che provocò la smentita ufficiale del presidente della Camera. Colpi come questi non sarebbero possibili se il giornale della politica italiana non fosse anche onesto e responsabile. Al punto da riconoscere, a margine dell’anticipazione – che c’era tutta – che non nella sanatoria sulle multe (svelata da il Politico.it e poi ripresa da tutti i giornali, per il suo valore specifico al di là di questa – mancata – etichettatura) consisteva la “sorpresa” annunciata da Calderoli. Il quale si era (piuttosto) innamorato, scopriamo ex post, del trasferimento dei ministeri a Milano. Questo avrebbe dovuto farci “sobbalzare sulla sedia”. A sobbalzare, in realtà, finora, sono solo le sedie sulle quali sono seduti i colonnelli della maggioranza, impegnati in uno scontro intestino tra chi vede la proposta come fumo negli occhi (dell’Italia) e chi invece l’accarezza come l’autore della legge elettorale da lui stesso definita porcata. E non è detto che su questo il governo non possa (addirittura) scivolare, nonostante i grandi interessi in campo che tengono tutti comunque ben incollati alle (stesse) poltrone. Ma a ben guardare, nella sostanza, che beneficio darebbe (a chi – ?) l’ultima trovata di Calderoli? di FRANCO MONTORRO Read more

Il nostro colpo sulle multe. Oggi la legalità è di sinistra di A. Sarubbi

maggio 23, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Concludiamo con la riflessione del deputato del Pd. Che segnala come a farsi carico dell’esigenza di un ”ordine” un tempo rappresentato dalla destra sia oggi quella parte (opposta – ?) che veniva (addirittura, talvolta) accusata di collateralismo. di ANDREA SARUBBI* Read more

Il nostro colpo sulle multe. Cinque nuove promesse di Silvio G. Gallo

maggio 23, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Annunciata dunque una big surpri- se prima del ballottaggio. Multe? A- bolizione dell’Ecopass? Trasferi- mento di due ministeri a Milano? Ma va! Queste sono sciocchezze. A Milano si pensa in grande. Ecco cos’ha in mente il Grande Comunicatore. di GIUSEPPE GALLO Read more

Il nostro colpo sulle multe. Moratti, perché non le paga lei? G. Lerner

maggio 23, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il giornale della politica italiana ha fatto il vuoto (in rete, e non solo) anticipando la notizia che la candidata del centrodestra avrebbe cercato di rimontare i sei punti che la separano da Pisapia promettendo un colpo di spugna sulle contravvenzioni. Oggi anche i giornali cartacei danno la notizia. Doveroso dedicare al tema la narrazione odierna, dopo l’editoriale sulla costruzione del futuro del nostro direttore. E l’apertura del racconto sulle multe è affidato al conduttore de L’Infedele. Che provoca, per cominciare, la Moratti. di GAD LERNER
Read more

Il futuro dell’Italia. Art. 1, (ri)fondata sulla creatività M. Patrone

maggio 23, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Continua la narrazione del giornale della politica italiana sul domani della nostra nazione. Un’Italia che si prepara ad un (possibile) futuro (anche) post-industriale: quello di un Paese in cui la produzione è – soprattutto - produzione delle idee. Su questa strada, l’imprenditoria (di sé stessi, soprattutto dei giovani), sì, ma ciò non sarà (pienamente) consentito finché il mercato del lavoro non sarà stato a sua volta concepito (o, meglio, compiuto) così come Marco Biagi lo aveva presumibilmente in mente: un lavoro non precario, ma libero, libero di essere creativo. Un’Italia (ri)fondata sulla creatività, che ha un solo modo per farcela: (ri)cominciare dalla Politica (in tutti i sensi). La firma è del nostro direttore. di MATTEO PATRONE Read more

Bottom