Top

L’intervento. Roma, il fallimento del sindaco Alemanno di M. Madia

marzo 2, 2011 di Redazione 

«Oggi, dopo tre anni di centrodestra, la Capitale è una città più insicura, impaurita e impoverita rispetto al 2008. E le proposte del sindaco, o si rivelano dei boomerang o, quando funzionano, sono copiate da iniziative delle precedenti amministrazioni di centrosinistra che lui stesso aveva bloccato». Durissimo il giudizio della deputata del Pd sulla giunta dell’ex leader della destra sociale che, senza strumentalizzare, invita poi ad impegnarsi per garantire maggiore sicurezza alle donne colpite in questi giorni da una serie di gravi atti di violenza. di MARIANNA MADIA*

Nella foto, Marianna Madia

-

di MARIANNA MADIA

La città di Roma è ferma. Le giunte di centrosinistra avevano guidato la città dandole quindici anni di crescita. Oggi, dopo tre anni di centrodestra, abbiamo una città più insicura, impaurita e impoverita rispetto al 2008. Le stesse parole d’ordine di Alemanno – sicurezza in testa – si rivelano dei boomerang: dalla questione Rom alle violenze sulle donne. Riescono bene solo le manifestazioni di propaganda come gli Stati generali che sono stati poco meno che una parata della politica, con l’esclusione delle associazioni e dei comitati civici. Nel merito, i progetti che presenta Alemanno sono confusi, irrealizzabili oppure copiati da quelli del centrosinistra che lui stesso aveva bloccato.

Aderisco poi alla fiaccolata promossa, per mercoledì 2 marzo, dalle donne del Partito Democratico in Campidoglio. La massima solidarietà alla vittima del nuovo, ennesimo, odioso atto di violenza sessuale. E’ oramai il terzo stupro in pochi giorni, tutti compiuti in zone centrali della città. Sarebbe facile strumentalizzare questo terribile avvenimento. Ma la solidarietà è l’esatto opposto della strumentalizzazione, praticata ai tempi della campagna elettorale dallo stesso Alemanno e dal Pdl. Come deputata romana chiedo al sindaco di impegnarsi concretamente perché Roma torni ad essere una citta’ nella quale le donne, dal centro alla periferia, si sentano sicure.

MARIANNA MADIA*

*Deputata del Partito Democratico

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom