Top

Ogni settimana al cinema con il Politico.it: Il Grinta Attilio Palmieri

febbraio 25, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Sono giorni di grande fermento, sul giornale della politica italiana. Si incrociano qui i maggiori prota- gonisti della nostra politica (Veltroni), firme tra le più prestigiose del giornalismo italiano (Montorro, che ha cominciato ieri la sua collaborazione con il Politico.it), grandi crack della politica in rete (Ciuenlai). E ora è il momento del cinema. Se la critica domenicale delle uscite in sala è affidata al punto di vista più fedele all’entertainment di Fabrizio Ulivieri, quando in sala arriva l’ultima opera dei fratelli Coen – è il caso del film che stiamo per scoprire – e, inevitabilmente, ci si trova di fronte ad un potenziale capolavoro ecco che il Politico.it torna ad affidarsi alla sua penna più sapiente, quella del giovane e brillante studioso vincitore, nel 2009, di uno tra i più importanti premi per la critica cinematografica del nostro Paese. Palmieri torna, un anno dopo Shutter Island, per spiegarci come Il Grinta sia un film che presenta tutte le caratteristiche classiche dei film dei Coen, applicate al genere western, con l’ambizione di coniugare la loro poetica con la produzione firmata (tra gli altri) Spielberg, tuttecose che ne fanno un film forse non completamente riuscito, ma assolutamente da non perdere. A cominciare dalla recensione di Palmieri, come sempre, sul giornale della politica italiana.
di ATTILIO PALMIERI Read more

***Il commento***
TROPPI BARBARESCHI NELLA NOSTRA POLITICA
di LUIGI CRESPI

febbraio 25, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Dopo aver ascoltato da Andrea Sarubbi la bella storia di Gino Bucchino, vediamo l’esatto contrario. E’ un gioco di specchi, la narrazione di oggi del giornale della politica italiana. L’emorragia Fli raccontata da Chiara Moroni ad inizio giornata è simmetrica a quella dei fioroniani del Pd di cui ci ha reso edotti Ciuenlai a metà mattinata. E ora la dignità a confronto con la (sua) mancanza di. Ovvero (con) quei personaggi in grado di cambiare fronte repentinamente e sostenere tutto e il contrario di tutto senza fare una piega. L’Italia può essere salvata e rifatta grande solo sulle fondamenta dell’onestà e della responsabilità. Non è questione di morale (privata) ma di etica (pubblica). E’ per questo che il Politico.it continuerà, come fa ora con il grande sondaggista, a valorizzare le forze (e le personalità) più oneste e responsabili e a mettere in luce le contraddizioni di chi non la dignità necessaria a rappresentare degnamente (appunto) la nostra nazione. di LUIGI CRESPI Read more

“(Nostra) dignità dell’Italia is not for sale Gino Bucchino, gigante tra (anche) nani Ecco cosa mi ha raccontato oggi in aula
di ANDREA SARUBBI*

febbraio 25, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

E’ il parlamentare del Pd che ha rifiutato 150mila euro e la rielezione garantita offertagli da (presunti) emissari di Verdini perché non si fa e per difendere, così, «l’immagine del Parlamento, cuore della democrazia fatto di persone onorabili». Un eroe di questo tempo, che un giorno, anche qui, tornerà ad essere la più assoluta (straordinaria) normalità. E’ una promessa che (ci) facciamo tutti insieme. E alla quale appunto, insieme, stiamo lavorando. Il nostro Sarubbi lo ha avvicinato stamattina alla Camera. Ce lo racconta così. di ANDREA SARUBBI* Read more

***Il retroscena***
IL DOPPIO GIOCO DI FIORONI
di CIUENLAI

febbraio 25, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

L’emorragia di Fli di cui abbiamo parlato con Chiara Moroni, certo, ma altrettanto corposa è un’altra fuoriuscita che però fa meno notizia. Sono ventitrè i parlamentari del Pd che hanno lasciato il loro partito di elezione (in tutti i sensi?) nel corso di questa legislatura ma con un crescendo negli ultimi mesi. E sono tutti deputati e senatori vicini all’ex ministro dell’Istruzione, punto di riferimento della frangia Democratica più orgogliosamente democristiana (con buona pace di chi, come il nostro giornale e come Walter, predica da sempre la necessità di una “fusione… calda” nella cultura Democratica tout court). Ebbene, Fioroni li starebbe muovendo uno a uno – come pedine – in vista di un esodo complessivo della sua area, ovviamente destinazione terzo polo, per spostare il baricentro del centro-sinistra (che tornerebbe sciagiuratamente a presentare il trattino) dalla parte dei moderati, con buona pace della sinistra bersaniana (vera corresponsabile di questo possibile fallimento: ad ogni azione-provocazione corrisponde una reazione) e anche del Pd, e con esso delle speranze per il nostro Paese di essere salvato e rifatto grande – in un unico, non troppo lontano, tempo. A raccontarlo ai nostri lettori è una nuova firma del giornale della politica italiana, molto nota ai frequentatori politici della rete: comincia oggi la sua collaborazione con il Politico.it la penna efficace di Ciuenlai, che ci spiega, in 4 punti, qual è la strategia di Fioroni. di CIUENLAI Read more

Chiara Moroni è la ‘nuova politica’ “Sogno un’Italia giusta” Patrone

febbraio 25, 2011 by Redazione · Commenti disabilitati 

Intervista alla deputata di Futuro e Libertà, simbolo di quella politica post-ideologica condotta all’insegna dell’onestà e della responsabilità per il (solo) bene di (tutto) il Paese anticipata dal giornale della politica italiana e – almeno sul piano ideale – messa in campo dalla nascita del nuovo partito di Fini. Che Moroni, infatti, difende a spada tratta: «L’emorragia di deputati? Evidentemente non condividevano il progetto. Che è la nostra vera “proposta concreta” per la costruzione del futuro dell’Italia». di MATTEO PATRONE Read more

Bottom