Top

Immunità, adesso il Pd si dice contrario Ma Violante aveva aperto a centrodestra Come ai tempi di bicamerale di Massimo il Politico.it affida il commento a theHand

febbraio 22, 2011 di Redazione 

Alla base del centrosinistra non piace proprio. E’ la tentazione (così detta) inciucista della vecchia classe dirigente dello stesso Pci-Pds-Ds-Pd, disposta a concedersi di fronte a qualsiasi (?) richiesta degli avversari. In particolare se – era il 1996 – la posta in gioco è, da un lato, la “libertà” (in senso ampio, in tutti i sensi) del presidente del Consiglio (allora leader dell’opposizione, tremebondo di possibili interventi nei confronti di Mediaset) e, dall’altra, la (presunta) necessità di un accreditamento democratico dei “comunisti”. Protagonisti indiscussi, proprio il leader Maximo e Luciano Violante, ispirato ad un (iper)garantismo autoespiante. Che ha vissuto, in questi giorni, un ritorno di fiamma, quando proprio l’ex magistrato ha “promosso” la proposta del recupero dell’immunità parlamentare. Una tesi sostenuta anche dai Lothar dalemiani, Rondolino e Velardi, e ora anche da una parte della sinistra (Democratica) più “radicale” (tra cui il nostro Gad Lerner) che vede in tutto ciò la possibile soluzione. La chiosa, ironica, che non fa sconti a nessuno – a destra come a sinistra – del giornale della politica ita- liana è affidata alla matita del nostro Maurizio Di Bona.

Le pagine personali di theHands Comics all’indirizzo http://www.thehand.it

-

LA VIGNETTA

di THEHAND

THEHAND

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom