Top

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi Sei di destra? Te la fai sotto!

gennaio 5, 2011 di Redazione 

La nuova puntata della rubrica della giovane esponente Radicale e co-conduttrice di Santoro ad Annozero. Oggi Giulia analizza la nostra politica attraverso lo “spettro” (in tutti i sensi) di una scoperta scientifica che attribuisce alle persone conservatrici una tendenza ad una maggiore prudenza e refrattarietà ai cambiamenti, a quelle di sinistra maggiore “coraggio”. Posizioni che, c. v. d., vengono ribaltate (leggi: sconvolte, anche qui, in tutti i sensi) nella politica italiana di oggi.
di GIULIA INNOCENZI

-

Nella foto, Giulia Innocenzi

-

di GIULIA INNOCENZI

Alcuni scienziati britannici hanno scoperto che le persone che si definiscono di destra hanno l’area associata alle emozioni e alla paura, che si chiama amigdala, più grande, e l’area del cervello in cui risiedono il coraggio e l’ottimismo, la corteccia del cingulate, più piccola, rispetto alle persone che si definiscono di sinistra.

Eviterò di prendere i meriti che ci spetterebbero (semo mejo noi!!!), ma cercherò di rimanere sul livello scientifico per dire che:

  1. Bossi è un vero uomo di destra;
  2. Berlusconi si rivela come sempre la figura più controversa (e paracula) dello spettro politico, giocando sulle paure della gente e allo stesso tempo vendendo ottimismo in ogni occasione.

L’ennesima dimostrazione, forse, che la politica italiana non sia circoscrivibile neanche dalla scienza. Anche perché immaginarmi quelli del Piddì come cuor di leone mi lascia un po’ perplessa.

Si sa: a qualcuno tocca pure fare lo sporco lavoro dell’eccezione che conferma la regola. E noi in questo siamo dei grandi esperti.

GIULIA INNOCENZI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom