Top

b) – Nostra destra conosca (lei per prima) la rivoluzione liberale (che può regalarci) Ora Fede invita a picchiar gli studenti (?)

novembre 26, 2010 di Redazione 

Il secondo episodio è raccontato dal nostro Gad. E’ il caso che ha fatto più discutere (a sinistra) in queste ore: il direttore del Tg4 che invoca ”botte” per i ragazzi autori della protesta contro il ddl Gelmini (che noi difendiamo!). Semplicemente illiberale. E dunque non di destra. Non della destra che può rifare grande l’Italia. di GAD LERNER

Nella foto, Gad Lerner

-

di GAD LERNER

Quando Emilio Fede – con il volto ancora tumefatto per il cazzotto rimediato da un suo simile, patetico vecchio avventuriero donnaiolo come lui – trasferisce il suo malessere sugli studenti in lotta e auspica che vengano “menati”, ecco, sintetizza come meglio non si potrebbe lo stato psicologico attuale della destra.

Aggrappata al potere pur consapevole della propria inadeguatezza. A tratti incompetente e miracolata, come la Gelmini che non confronterà mai il suo libretto universitario con quello di Bersani. Volgare come le notti brave in compagnia del compare-premier per cui Fede oggi è indagato.

Patetico come un “menato” che usa il telegiornale per raccomandare “menateli”.

GAD LERNER

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom