Top

***Il commento***
FESTINI DI ARCORE, DITECI CHE LE MINISTRE NON C’ERANO
di GAD LERNER

ottobre 28, 2010 di Redazione 

Il giornale della politica italiana ha aperto con i tagli alla spesa pubblica, avanzando ancora una volta proposte concrete parti di un progetto organico per il futuro dell’Italia. E poi ha affrontato la questione dei rifiuti in Campania. il Politico.it non si occupa – più del dovuto – delle festicciole del presidente del Consiglio. Che pure hanno un rilievo pubblico, visto che parliamo della vita, sia pure privata, del primo ministro del nostro Paese, con tutto quando ne consegue sul piano non tanto morale – che non ci riguarda – ma del decoro dell’Italia, e sul piano della sicurezza del nostro Paese attraverso una delle sue massime istituzioni. (Allo stesso modo) un risvolto (ancora più) “politico”, però, c’è: il passaggio in cui la giovane Ruby dice che ai «bunga bunga» (…) parteciparono anche «due ministre». Dove finiscono la credibilità e l’affidabilità del nostro esecutivo – e delle specifiche guide dei dicasteri, tra i quali, per ciò che riguarda le ministre, c’è anche quello della Pubblica istruzione – data per acquisita (ammesso e non concesso) la “particolarità” del premier? di G. LERNER

Nella foto, Gad Lerner

-

di GAD LERNER

Nessuno stupore da parte mia per Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti indagati per favoreggiamento della prostituzione. Gli auguro di uscirne prosciolti ma, si sa, il loro lavoro e la loro passione li porta sul filo ambiguo della ruffianeria per conto terzi. Rischi del mestiere che si sono scelti. Sono o non sono organizzatori di festicciole per vecchi bavosi?

Leggo il resoconto delle visite a Arcore fornito dalla giovanissima Ruby. Anche qui niente di nuovo, conoscevamo già lo stile di vita, la concezione dell’amore, il rispetto per la dignità femminile e la predilezione per le ragazzine di Silvio Berlusconi.

Ma c’è un dettaglio, uno solo, che mi preoccupa: spero Ruby menta quando dice al magistrato che ai dopocena scherzosamente erotici di Arcore, denominati “bunga bunga”, oltre alle soubrettes e alle escort abbiano partecipato pure due ministre. Mi attendo una netta smentita nelle prossime ore. Per il bene della scuola italiana.

GAD LERNER

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom