Top

E’ pensiero di possibile leader del futuro ‘Lavoro, avete ragione: urge idea-Paese’ Se oggi Alicata interviene sul Politico.it/2

ottobre 19, 2010 di Redazione 

I taccuini di Cristiana. Avete ragione, naturalmente, voi (noi) del giornale della politica italiana. Il concetto che al Pd serva un proget- to organico e complessivo per il futuro dell’Italia, partito da qui ha ormai attecchito. In questo suo secondo discorso Alicata prende l’abbrivio dal tema dell’occupazione, che si crea, scrive, solo attraverso l’implementazione di un «serio piano industriale». Che preveda, naturalmente, di fare in modo che le aziende possano «riconvertirsi e poi riassorbire». Innovazione. E magari, a latere, la formazione per- manente. Se il futuro dell’Italia passa (solo) di qui.

Nella foto, Cristiana Alicata

___

-

di CRISTIANA ALICATA

A settembre 640 mila lavoratori in cassa integrazione.

Chi ricorre alla CIG rispetto al 2009: +99% di aziende che falliscono, +121% in concordato preventivo, +100% in amministrazione straordinaria. Scarse le richieste per ristrutturazione o per conversione aziendale.

Ovviamente il nord è la zona più colpita, considerando la percentuale di lavoratori nel settore industriale.

[fonte osservatorio CIG della CGIL]

Sono dati che dimostrano che le imprese non stanno ricorrendo alla CIG per risparmiare. Nemmeno per riconvertirsi e poi riassorbire.

Qua le aziende falliscono o chiudono.

Ma qualcuno li SA leggere questi dati?

L’unico partito che contiene il germe di questa sintesi, questa volta è il Pd. Ancora timidamente, ancora in modalità contrapposte che convivono, ma la strada è quella. Lo stesso motivo per cui Bersani non ha manifestato con la FIOM, ma ha mandato collaboratori (io avrei marcato le differenze, ma sarei andata, ma non è questo il punto).

E’ proprio per questo che è necessario rivedere le forme di lotta e rivoluzionare l’approccio al mondo del lavoro, soprattutto da sinistra. Se vogliamo lavoro dobbiamo crearlo.

Sarò banale, ma in 50 anni dalla nascita della Repubblica nessuno ha mai messo mano ad un serio piano industriale complice l’instabilità delle legislature. Berlusconi governa praticamente da 16 anni, il più longevo dopo Mussolini, e non ha stravolto di un millimetro il Paese se non per degradarlo culturalmente e impossessarsene mediante nepotismo e corruzione.

La nostra responsabilità, nel costruire un’alternativa è banalmente avere la consapevolezza che non ci basterà mandare via Berlusconi. Non un solo posto di lavoro guadagneremo mandandolo via. Il lavoro si crea con un’idea. Ci vuole un’idea di Paese. Prima di un’alleanza. Ecco, questo anche il Pd fatica a coglierlo. Ma è l’unico che può comprenderlo.

CRISTIANA ALICATA

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom