Top

Ma in caso di elezioni Silvio ha un asso nella manica di D. Amenduni

settembre 9, 2010 di Redazione 

Con questo pezzo, insieme geniale e rivelatore (in tutti i sensi), sulla possibile strategia di persuasione del presidente del Consi- glio per le prossime elezioni anticipate, comincia la sua collaborazione con il Politico.it Dino Amenduni, 26 anni, barese, mente di Proforma, l’agenzia d’immagine che cura lo spin doctoring, tra gli altri, di Nichi Vendola. Con lui, il giornale della politica italiana si arricchisce di una nuova grande firma e si conferma sempre più luogo privilegiato, laboratorio della nostra politica del domani, frequentato e animato dai maggiori talenti del nostro Paese: dopo Giulia Innocenzi, Antonio De Napoli, Annalisa Chirico ecco, appunto, Dino Amenduni. Sentite allora dalla penna di Amenduni come il Cavaliere starebbe preparando la sua (nuova) “discesa in campo” (elettorale) dopo avere usato tutte le armi “lecite” (?). Ed è già cominciata la caccia all’identikit… di DINO AMENDUNI

Nella foto, di Marco Dabbicco, Dino Amenduni

-

di DINO AMENDUNI

Scenario, elezioni anticipate.

Berlusconi ha bisogno di una nuova, forte, spinta emotiva. Se l’è giocate tutte fino ad ora.

L’ICI l’ha levata, alla storia delle tasse non ci crede più nessuno. Potrà dire di essere ostaggio della magistratura, ok, ma gli italiani, che per anni hanno accettato il compromesso “fatti i cazzi tuoi, ma facci vivere bene e facci fare i cazzi nostri impunemente”, ora si sono stancati di questo baratto dei poveri e non si accontenteranno della minaccia comunista e giustizialista.

Ha bisogno di recuperare il voto dei cattolici. Ha una schiera di TV e giornali dalla sua.
Odia Fini, che pur essendo molto meno popolare di lui è più presente sui media, è decisamente più giovane ed affascinante ed è il politico più seguito in questo periodo storico del nostro Paese.

L’odio non è solo politico. C’è un’altra cosa che turba i sonni del premier e del suo staff. Manca la donna.

L’unica first lady della politica, in Italia, è Elisabetta Tulliani.

Avete mai visto la moglie di Bossi? Quella di Bersani? Quella di Casini? Il compagno di Vendola? La moglie di Di Pietro?
E Berlusconi? Peggio che andare di notte.

E allora volete sapere cosa farà Berlusconi in campagna elettorale? Volete sapere quale sarà la sua arma di persuasione?

Una fidanzata, sconosciuta, di 50-55 anni, giovanile, occhi blu, non ricchissima, colta, forse di sinistra, probabilmente pagata per recitare questa parte.

Un paio di “ti amo”, quattro paparazzate finte, qualche gesto d’affetto a fine conferenza stampa. E il consenso cresce a dismisura.

Buone elezioni a tutti.

DINO AMENDUNI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom