Top

Sono in arrivo dichiarazioni che scottano C’è sì dei finiani al governo di transizione E la conferma (?): “Fine del bipartitismo”

agosto 4, 2010 di Redazione 

Oggi, mercole- dì, solo sul giornale della politica italiana troverete una intervista esclusiva ad uno dei tre (neo)esponenti di Futuro e Libertà deferiti ai probiviri (?) del Pdl (?): incalzato dal nostro Pietro Salvatori, Carmelo Briguglio annuncia le prossime mosse di Fini: la crisi di governo non viene più esclusa nemmeno dagli esponenti fuoriusciti dal partito di (ex?) maggioranza relativa, che parlano per la prima volta apertamente della possibilità di sostenere un nuovo esecutivo. E poi, sul piano più politicistico (ma come insegna Sofia Ventura il sistema, le regole fanno la politica italiana, dunque ragionare – anche – di sistemi elettorali e (co)istituzionali non è (in realtà) un esercizio di (puro) politicismo, bensì la predisposizione delle condizioni per fare la politica vera, quella fatta di scelte concrete per il futuro dell’Italia), da parte dei finiani arriva un inatteso de profundis al bipolarismo così come lo abbiamo concepito fin’oggi. Prove generali di un terzo polo che ormai nessuno si briga più di nascondere, e del quale noi scrivemmo per primi. Ecco un’anticipazione dell’intervista di Salvatori.

Nella foto, il presidente della Camera

-

di PIETRO SALVATORI

E se la prospettiva dovesse essere quella della formazione di un altro tipo di governo?
«Un governo di responsabilità nazionale? E perché no…».

PIETRO SALVATORI

Più tardi, qui, l’intervista completa. Assolutamente da non perdere.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom