Top

***L’oroscopo politico***
NICHI VENDOLA
di TIZIANA BIANCHI

luglio 14, 2010 di Redazione 

Poteva mancare al giornale della politica italiana una rubrica di astrologia? Preceduti, in questo caso, da (molti) altri nella realizzazione (ma non nel concepimento), il Politico.it inaugura però il primo oroscopo politico, preparato da astrologi che hanno anche una grande competenza in politica italiana. Abbiamo scelto di partire da Vendola, del quale i nostri “lettori di stelle” analizzano il tema (ovvero la “mappa” della personalità) e, naturalmente, i transiti (il “motore” degli eventi futuri). Ce la farà Nichi ad arrivare a Palazzo Chigi? Sentiamo.

Nella grafica, Nichi Vendola

-

di TIZIANA BIANCHI

Vendola è un nato sotto il segno della Vergine destinato al potere e alla politica dalla congiunzione di Plutone (potenza, potere) al Sole (Io, personalità) che attribuisce alle caratteristiche del segno (orgoglio, razionalità, dedizione, meticolosità) una volontà di potenza. Si tratta di un rapporto, quello – positivo – tra Plutone e il Sole, presente nei temi di molte delle persone che raggiungono posizioni di potere in politica e non solo.

Il sestile di Nettuno (2° grado dello Scorpione) offre poi al Vergine politico il dono della sensibilità e della visione, accentuata dalle caratteristiche acquatiche del segno.

Ma “necessario” al destino politico di Vendola è anche il sestile tra Mercurio (psicologia, comunicazione, razionalità) al 27° grado del Leone (ambizione, ampiezza – e grandezza – di pensiero e di vedute, generosità ma anche forse un pizzico di ingenuità) e Giove (socialità, di nuovo comunicazione, specie rivolta alle “masse”) al 27° della Bilancia (ancora sensibilità, gusto per il bello, ma anche ulteriore razionalità – esaltazione di Saturno) che sono alla base, anche grazie alla vicinanza al sestile tra Sole-Plutone e Nettuno (una congiunzione larga di 5 gradi), della sua grandissima verve comunicativa, di grande affabulatore.

Urano (opportunismo, capacità “tecnica”, realizzazioni) congiunto a Venere (bellezza, sensibilità) in Leone (indipendenza, ambizione, regalità) ci regala un Vendola che sa arrivare dove vuole, ai massimi livelli, e lo sa fare infondendo bellezza: quella “bella politica” che predica ma, anche, pratica.
Il sestile (largo, 7 gradi) di Saturno assicura durevolezza a tutte le conquiste e, vista la sua collocazione in Sagittario, innesta l’opportunismo declinato nella pratica della bellezza di una razionalità organizzativa-propulsiva, altro elemento che va a costruire il profilo politico, ma anche “amministrativo” e comunque concreto, fattivo, del personaggio.

Ma veniamo ora ai transiti, ovvero ai passaggi delle stelle sui punti del tema natale che abbiamo appena letto e che determinano la realizzazione delle disposizioni presenti appunto nel codice originale della persona, e comunque il corso della vita.

Il 16 agosto 2010 Plutone ricomincerà un lungo trigono alla congiunzione Sole-Plutone di nascita di Vendola, oltre che, naturalmente, un sestile al Nettuno a sua volta sestile a quella congiunzione. Il transito terminerà il 12 ottobre. Attenzione, perché Plutone è un pianeta potentissimo che attiva energie sotterranee e fa (lentamente) esplodere, nel senso di esprimere pienamente, le disposizioni su cui va a insistere, e in particolare nel senso dell’acquisizione di potere. Potrebbe significare che Nichi crescerà ancora nella sua posizione di forza sia nel centrosinistra sia sulla scena politica italiana, ma questo è un transito – anche considerato che va ad insistere sull’aspetto-chiave del tema del Vendola uomo politico – che potrebbe comportare anche un’ulteriore (progressiva) acquisizione di potere molto più effettiva: crisi di governo in vista? Candidatura – o creazione delle condizioni per la candidatura – alla guida del centrosinistra? Conquista, sul campo, anche se non ancora “ufficialmente”, della leadership? Difficile dirlo, l’astrologia non è magia e consente solo di leggere le disposizioni e le forze presenti in campo, e solo di immaginare possibili traduzioni “pratiche”. Tuttavia quello sarà un momento sicuramente significativo, anche se non ci dobbiamo aspettare eventi concretamente rivoluzionari – come una vittoria ad elezioni che non ci saranno (ancora) – e va tenuto d’occhio, per Vendola, certo, ma, visto il suo ruolo, per la politica italiana tutta.

Anche perché ad ottobre ci sarà un (breve) passaggio in sestile di Saturno su Venere-Urano congiunti in Leone nel tema natale di Nichi, un transito che potrebbe a sua volta portare – o confermare – ulteriori avanzamenti.

Di certo Vendola è favoritissimo, ma questo d’altra parte emerge chiaramente anche dal posizionamento sulla cresta dell’onda che il leader di Sel si è ormai assicurato da tempo.

A gennaio 2011 – dal 10 al 6 febbraio – l’opposizione di Nettuno a Mercurio potrà creare qualche difficoltà: ma forse più sul piano privato che non in chiave pubblico-politica, anche perché la stessa opposizione corrisponderà, contemporaneamente, ad un trigono di Nettuno su Giove di nascita, che potrebbe significare un’ulteriore conquista delle masse, attraverso una socialità e una comunicazione quasi idealizzate. L’opposizione di Nettuno a Mercurio potrebbe magari comportare la discesa in campo-emersione di un avversario, più giovane, in grado di ostacolare la corsa di Nichi verso la leadership del centrosinistra – se già non ci saranno stati eventi “definitivi” in questo senso – o comunque il suo impegno. Ma staremo a vedere.

E per il 2013, se mai ci si arriverà con la legislatura? Vi diciamo che – anche se probabilmente per le settimane successive alle eventuali elezioni, ma potrebbero “rappresentare” un eventuale periodo di insediamento e di avvio di una – sempre ipotetica – attività di governo – i transiti per Nichi cominciano ad essere rivoluzionari (trigono di Urano a Venere-Urano di nascita). Una “rivoluzione” che riguarderà il Paese?

TIZIANA BIANCHI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom