Top

Sondaggio Crespi, Berlusconi mai così male dal 2008. Tutte le tabelle

giugno 29, 2010 by Redazione · 3 Comments 

Il grande sondaggista fotografa tutti i momenti-chiave della nostra politica. Il caso del ministro nominato al solo scopo di consentirgli di sfuggire ai propri guai giudiziari determina, senza dubbio, il punto più basso – “qualitativamente” parlando – della parabola di questo governo. Valutazione degli “esperti” i quali, nondimeno, spesso in questi quindici anni – specie in relazione al cammino del presidente del Consiglio – sono stati smentiti dalla risposta dell’elettorato, che il Cavaliere sembra “conoscere” meglio di tutti. Ma ora i dati di Crespi lo confermano: per la prima volta dalle elezioni che lo hanno riportato a palazzo Chigi, Berlusconi scende sotto il 50% di apprezzamento. Una soglia ancora abbastanza alta, ma che messa in relazione al 67% dei primi mesi di legislatura dà il segno di un vero e proprio tracollo, che prelude ad un calo netto del consenso, che pure, ancora, non si registra (del tutto). Più che un campanello una (grande) sirena d’allarme per il presidente del Consiglio, che, del resto, come abbiamo già avuto modo di scrivere potrebbe avere davvero cominciato, questa volta, la propria parabola discendente. Tutti i dati, all’interno, nelle tabelle. Read more

***Il commento***
DELL’UTRI, UN’OMBRA SULLE ISTITUZIONI
di MASSIMO DONADI*

giugno 29, 2010 by Redazione · 1 Comment 

Mentre il Tg1 compie una sorta di “processo di beatificazione” del senatore Pdl condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, dando l’impressione che Dell’Utri sia stato assolto tout court, come già con (i casi peraltro diversi di) Bettino Craxi e l’avvocato Mills, il giornale della politica italiana racconta la vicenda nella chiave della nostra politica. Il capogruppo di Italia dei Valori alla Camera pone l’accento sui dubbi e sulle preoccupazioni che la conferma della condanna al braccio destro del presidente del Consiglio deve suscitare in chi è animato da uno spirito realmente democratico, e aspira ad una affermazione su tutta la linea dello Stato nei confronti delle organizzazioni criminali. E allarga il campo a ciò che dovrà seguire a tutto questo: «Fare chiarezza» sugli intrecci tra Cosa nostra, affari e, appunto, la politica (nostra?).            Read more

Dell’Utri mediatore tra Berlusconi e mafia “Ma non c’è legame con FI e le stragi ’93″

giugno 29, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il senato- re Pdl condan- nato in appello a 7 anni per concorso esterno in associa- zione mafiosa. Ridotta la pena – 9 anni – di primo grado. Il Pg ne aveva chiesti 11. Dell’Utri – secondo la sentenza – è stato il tramite con l’allora imprendi- tore di Arcore per l’assunzione come stalliere del boss mafioso Mangano (che ha assicurato protezione contro eventuali sequestri). E poi avrebbe contrattato con la mafia anche per proteggere le aziende del futuro presidente del Consiglio. Smentito invece il ruolo di Cosa nostra nella nascita di Forza Italia e qualsiasi rapporto con le stragi del ’93. Il servizio, all’interno, è di Stefano Catone. Read more

Bottom