Top

Oggi è il ministro più amato dagli italiani Equilibrio e rigore: Maroni al 55% fiducia Osservatorio settimanale firmato Crespi Pdl al 34%, Pd al 26%: su Lega, Idv e Udc

aprile 24, 2010 di Redazione 

Rilevamento di aprile nel pieno dello scontro Berlusconi-Fini: il capo del Viminale ottiene il più alto tasso di apprezzamento tra i membri del governo (Berlusconi, per dire, è al 54%). Frutto di un’immagine (e di una sostanza) fatta di risultati (ad esempio nella lotta alla criminalità organizzata) che smorza gli eccessi della Lega (i giorni dei respingimenti sono lontani, anche se restano come una ferita) e ne elevano il pragmatismo (e contatto con il sentire – e il sentore – degli italiani) a modello. Questo almeno è quanto emerge dall’indagine del grande sondaggista dopo il silenzio pre (e post) elettorale. E sul giornale della politica italiana è lui in persona, come sempre, a presentarci i dati.          

Nella foto, il ministro dell’Interno Roberto Maroni

-

di LUIGI CRESPI

Dopo la sbornia delle Regionali è interessante verificare, proprio nel pieno del conflitto tra Fini e Berlusconi, come rispondono gli italiani alle domande dell’Osservatorio politico che settimanalmente sviluppiamo e che abbiamo sospeso durante il periodo delle elezioni.

Intenzioni di voto: il PDL si attesta al 34,0%, la Lega Nord arriva al 13,0% e la Destra di Storace al 2,0%. Il Partito Democratico scende al 26,0%, l’IDV è al 7,5%, bene anche l’UDC di Casini al 7,0%. Sinistra Ecologia e Libertà di Vendola è al 3,0%, il 2,5% invece va a Rifondazione e Comunisti Italiani, l’1,3% alla Lista Pannella-Bonino e infine l’1,0% ai Verdi.

La fiducia nei ministri: la classifica dei ministri vede in testa, appaiati al 55% il ministro Maroni e il ministro Brunetta a cui seguono Frattini e Carfagna al 50,0%, mentre Alfano e Scajola sono al 48,0% di fiducia, via via tutti gli altri.

Governo e opposizione: la fiducia di Berlusconi si attesta la 54,0%, mentre il suo governo è al 48,0%. La fiducia nell’opposizione è al 29,0%, mentre quella di Bersani è al 25,0%.

Cariche istituzionali: bene il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano al 60,0%, il 48,0% invece per il presidente del Senato Schifani e il 50,0% per il presidente della Camera, Gianfranco Fini.

I capigruppo: Bocchino e Franceschini guidano la pattuglia con il 36,0%, seguiti da Gasparri con il 35% e Anna Finocchiaro con il 34,0%.

LUIGI CRESPI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom