Top

Un inserto satirico sulla crisi della Chiesa theHand “racconta” l’ipocrisia e l’omertà Ma il Vaticano: ‘Ora trasparenza e rigore’ Italia ha bisogno di suo contributo (sano)

aprile 9, 2010 di Redazione 

Il giornale della politica italiana ha a cuore la “tenuta” sociale, culturale e valoriale del nostro Paese e non solo. In questa chiave il ruolo della Chiesa cattolica è fondamentale. Al di là della distinzione più gettonata tra “base” della Chiesa e suoi vertici – in realtà il mondo ecclesiale è diviso in un’anima “buona” e in una più rivolta su se stessa, come il resto del mondo – e al di là del conservatorismo che a volte appare veramente antistorico e anche, in qualche momento, reazionario (in campo appunto valoriale), dell’attuale guida papale, la Chiesa sta (anche) vicina alle persone, le sostiene, offre loro punti di riferimento (“materiali” e spirituali), le guida. In un Paese nel quale la nostra politica è oggi drammaticamente autoreferenziale, e in cui il vuoto di buona politica anche a livello territoriale è spesso riempito, come ha scritto ieri Franco Laratta sul nostro giornale, da figure e organizzazioni che approfittano della debolezza delle persone per trarne un profitto personale o per la propria parte oppure spingono il “popolo” ad esprimere il peggio di sé, e ad involvere, la presenza dei preti – semplifichiamo così – è una garanzia di tenuta, appunto, che le stesse persone cresciute nel mito della comunità e della socialità dovrebbero riconoscere e apprezzare di più. Nessuno di noi, dunque, dovrebbe “godere” di fronte ad una difficoltà della Chiesa cattolica (in generale). (In particolare,) tuttavia, lo scandalo della pedofilia e anche una perdita del senso di sé e della propria funzione che sembra accompagnare, oggi – al di là del caso – appunto la Chiesa suggeriscono, pongono la necessità di una profonda riflessione e rivalutazione (di sé), che almeno sul piano del riconoscimento pubblico è cominciata oggi, con le parole del portavoce Vaticano padre Lombardi che “apre” ad un’ipotesi di autocritica e di cambiamento da parte di una gerarchia che finora si era rifugiata nel vittimismo (vedi saggio di Marco Rosadi sulla tecnica berlusconiana), anche a fronte, questo va detto, di una probabile strumentalizzazione o pretestuosità negli attacchi al papa che avevano altro obiettivo da favorire la giustizia e magari la stessa riforma della Chiesa (della quale del resto alle persone meno responsabili ed esterne al mondo ecclesiale non interessa). In questo quadro il giornale della politica italiana vuole dare il proprio contributo. E lo fa – oltre che con questa riflessione – con la satira del suo Maurizio Di Bona, che aiuta noi, e la Chiesa, a prendere coscienza fino in fondo di ciò che, oltre all’evidenza del reato, non è andato. E lo fa con un grande dispiegamento di mezzi: ben sei vignette, oggi, per un vero e proprio inserto che vi offriamo, care lettrici, cari lettori, per raccontare la crisi della Chiesa.

Le pagine personali di theHands Comics all’indirizzo http://www.thehand.it

-

LA VIGNETTA

di THEHAND

-

-

-

-

THEHAND

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom