Top

***Pd sconfitto: e ora?***
SI RAFFORZA L’EGEMONIA DELLA DESTRA
di GAD LERNER

marzo 30, 2010 by Redazione · 1 Comment 

Chiudiamo la giornata di commenti e di confronto sulla debacle del centrosinistra con l’intervento della più autorevole tra le nostre firme (anche) d’area. Un conduttore de L’Infedele che ci riconduce al punto dal quale siamo partiti: il predominio, psicologico e culturale, di Berlusconi e della sua parte costruito in primo luogo grazie al potere mediatico e all’abilità comunicativa applicata, che, scrive Lerner, ovviamen- te grazie anche al controllo delle nuove Regioni conquistate a questo punto si rafforza. Domani un altro grande racconto sul giornale della politica italiana: almeno noi, la «narrazione vendoliana», sappiamo – e i nostri lettori l’apprezzano ormai da molto tempo – come svilupparla. Read more

Pd sconfitto: e ora? Tre anni in cui rimetterci in pista di A. Sarubbi

marzo 30, 2010 by Redazione · Commenti disabilitati 

Continua il dibattito sulle cause della battuta d’arresto Democratica e sulle possibili soluzioni (visto che abbiamo stabilito, finora, che si tratta di una crisi strutturale e non puramente contingente, come dimostra che siamo arrivati ormai alla quinta caduta consecutiva del centrosinistra) sul giornale della politica italiana. Un confronto che offriamo ai nostri lettori progressisti affinché possano a loro volta farsi una propria opinione e partecipare, possibilmente – se ci sarà la necessaria apertura – alla ripartenza del Pd. Ma anche a tutti i lettori di centrodestra, che oggi avranno la pazienza di seguire questa discussione (più) interna al centrosinistra – che siamo sicuri, comunque, interesserà molto anche loro, perché i nostri lettori sono tutte persone di ampie vedute e che amano il confronto e andare oltre gli schemi precostituiti attraverso la riflessione (libera) – anche grazie alla serenità che gli può venire dall’affermazione di ieri. Un dibattito plurale, quello che si sta sviluppando sulle nostre pagine, che vede confrontarsi, appunto, personalità di diverso orientamento culturale dentro il Pd: dal cattolico innovatore Adinolfi, alla innovatrice più vicina alla sensibilità radicale Alicata, fino – e siamo a questo nuovo intervento – al cattolico (più) moderato Sarubbi, appunto. Ma i tre – che sono contemporaneamente le nostre firme d’area – hanno qualcosa in comune (oltre all’appartenenza e alla condivisione di valori di fondo) in più: sono giovani e saranno protagonisti del futuro Democratico. il Politico.it è il luogo del dibattito pubblico della nostra politica ma con un’attenzione particolare per chi guarda al domani. Non necessariamente, naturalmente, da un punto di vista anagraficamente privilegiato: chi è moderno, e ha capacità di guardare, appunto, al futuro. Che è ciò che fa ogni giorno questo giornale. E lo continuiamo a fare anche oggi, con l’intervento di Sarubbi. Sentiamo. Read more

Pd sconfitto: e ora? Risvegliar(ci) dal torpore di Cristiana Alicata

marzo 30, 2010 by Redazione · 1 Comment 

Il dibattito interno al centrosinistra è solo sul giornale della politica italiana. Il giorno dopo la debacle progressista, le più autorevoli firme di area de il Politico.it si confrontano sulle cause e, soprattutto, le prospettive: cosa (si) deve fare per tornare a vincere, dopo le cinque battute d’arresto consecutive che segnalano evidentemente una sofferenza di fondo, strutturale, e non (più) solo problemi legati a dinamiche elettorali contingenti. Dopo l’intervento di “apertura” del nostro direttore e l’invito al rinnovamento di Adinolfi, tocca alla giovane scrittrice collaboratrice del giornale della politica italiana e de l’Unità, intellettuale e candidata proprio a queste regionali nel Lazio. L’impegno in politica (italiana). Su cui Cristiana ha già scritto, come i nostri lettori più affezionati ricorderanno, diverse volte. Stavolta il tema è però, appunto, la caduta del Pd, e Alicata giunge ad una conclusione simile a quella di Adinolfi passando per una disamina socio-politica dell’esito del voto di ieri e in particolare sulla sconfitta Democratica in provincia, a fronte della tenuta nelle città. Dunque: il filone del dibattito interno al Pd dopo la caduta; il ritorno all’impegno in politica degli intellettuali; il ritrovarsi su queste colonne delle voci che con più forza chiedono il rinnovamento tra i Democratici, espressione di quell’area moderna che al congresso promosse e fece riferimento alla candidatura di Ignazio Marino, per il quale il Politico.it, come ricorderete, fece il proprio endorse- ment. Su questa tripla nervatura la bella riflessione di Cristiana Alicata. E il dibattito prosegue. Buona politica (italiana) solo sul suo giornale. Read more

Il dibattito. Pd sconfitto: e ora? Il rinnovamento di Mario Adinolfi

marzo 30, 2010 by Redazione · 2 Comments 

Prosegue la riflessione-dibattito del giornale della politica italiana sul fallimento del centrosinistra, e su come dovrà cambiare per tornare a vincere (dopo, lo ripetiamo, cinque battute d’arresto consecutive). Dopo il nostro direttore, è il volto di Red e grande blogger a firmare la seconda analisi che vi proponiamo. Cinque le ragioni della sconfitta perdurante del Pd secondo Adinolfi: la prima, la perduta credibilità della classe dirigente Democratica; poi, l’incapacità di capire il Paese e di coglierne le energie migliori; tre, la mortificazione dei cattolici da parte della dirigenza di quello, scrive Mario, che potrebbe tornare a chiamarsi Pds; la chiusura su se stesso e ad excludendum di figure “spurie” come quella di Vendola capaci di rivelarsi vincenti; infine, e in definitiva, l’incapacità, che si è avuta finora, di fare del Pd il «terreno della buona politica», in un Paese che si è «profondamente rinnovato». Per tutto questo, ecco la ricetta di Adinolfi. Read more

***Pd sconfitto: e ora?***
RIPRENDERE A COMUNICARE
di MATTEO PATRONE

marzo 30, 2010 by Redazione · 2 Comments 

Comunicare che, scrive il nostro direttore, non significa semplicemente fare propaganda; significa capire il punto di vista degli italiani e modulare la propria proposta così da corrispondere alle loro esigenze, contemporaneamente contribuendo a rinnovarle. Con questo editoriale del capo del giornale della politica italiana, il Politico.it apre oggi, il giorno dopo la vittoria del centrodestra e la pesante sconfitta (anche se non la vuole vedere) dell’opposizione – ultima di una lunga serie: dopo la caduta del governo Prodi, siamo alla quinta consecutiva – una riflessione su cosa non va nel centrosinistra, e cosa dovrà necessariamente cambiare. Dopo Matteo Patrone si alterneranno sulle nostre colonne le nostre maggiori firme di orientamento progressista, per un grande dibattito dedicato per una volta alla sinistra, vero protagonista (anche se in negativo) di questa tornata elettorale. Come sempre per il giornale della politica italiana, un dibattito rivolto al futuro. Read more

Bottom