Top

E’ in pagina la vignetta d’oggi di theHand “Protagonista”: Bettino Craxi. Scopritela

gennaio 16, 2010 di Redazione 

Sulla figura dell’ex presidente del Consiglio il giornale della politica italiana non ama le certezze monolitiche (il linguaggio radicale e forse un po’ povero) degli schieramenti contrapposti. Né quella per cui Bettino Craxi sarebbe stato «un ladro» né quella per cui era «uno statista». Statisti sono grandi uomini della nostra storia che si sono immolati per il bene di questo Paese. La “guida” di Craxi fu molto controversa anche politicamente, oltre che sul piano giudiziario. Al tempo stesso, la definizione di «ladro» è molto forte e non piace. Bettino Craxi fu un uomo politico con molte qualità, e ebbe un ruolo-chiave nel cammino storico della sinistra italiana. E al tempo stesso sbagliò; qualcuno potrebbe dire che tradì questo Paese. Di certo non fece bene. Consegnare Craxi alla storia significa rinunciare da ambo le parti a qualcuna delle proprie (più o meno oneste) certezze. Che poi è anche il modo della condivisione e per l’unità di questo Paese. Nel confronto su Craxi ma non solo. Nondimeno, non è oggi, per noi, il momento della riflessione storica su Craxi. Il nostro Maurizio Di Bona ha scelto questa interpretazione parziale che il Politico.it ospita con la libertà e l’apertura a tutte le sensibilità che lo caratterizza. La nostra è una tribuna aperta – nei limiti dell’onestà e della responsabilità – sulla quale, come i nostri lettori sanno bene, si confrontano idee anche molto diverse tra loro. Che non rappresentano necessariamente il modo in cui la pensa questo giornale. La cui linea può essere conosciuta ogni giorno. Solo divertimento, dunque, per noi, con questa bella vignetta di theHand. Buona interpretazione.

Le pagine personali di theHands Comics all’indirizzo http://www.thehand.it

-

LA VIGNETTA

di THEHAND

THEHAND

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom