Top

L’intervento. Perchè fiducia sulla Finanziaria? di Rocco Buttiglione

dicembre 15, 2009 di Redazione 

Il Governo ha annunciato che la porrà sul testo approvato in Com- missione. Il presidente dell’Udc critica dalle colonne del giornale della politica italiana la scelta dell’esecutivo accusandolo di agire contro le famiglie. Un’altra giornata di grandi interventi su il Politico.it. E più tardi il punto di Aldo Torchiaro sulle conseguenze politiche dell’aggressione al presidente del Consiglio. Buona lettura con il giornale della politica italiana. Buttiglione, ora, dunque. Sentiamo.                  *L’autore è anche vicepresidente della Camera.

Nella foto, il presidente dell’Udc e vicepresidente della Camera Rocco Buttiglione

-

di ROCCO BUTTIGLIONE*

Il governo chiede la fiducia sulla legge finanziaria e non lo fa per ragioni tecniche, dato che l’opposizione ha rinunciato ad ogni ostruzionismo. Come ha notato giustamente il Presidente della Camera c’era tutto il tempo per discutere e votare gli emendamenti in aula.
Perché dunque il governo pone la fiducia? Lo fa perché non è sicuro del sostegno della sua maggioranza. C’erano degli emendamenti che in aula sarebbero passati contro la volontà del governo. In particolare sarebbero passati gli emendamenti dell’UDC a favore della famiglia, finalizzati ad iniziare un percorso di giustizia fiscale per le famiglie. Molti deputati della maggioranza li avrebbero votati perché anche il Popolo della Libertà ha sempre detto – a parole – di volere lo stesso obiettivo.
La fiducia quindi è posta dal governo contro le famiglie.

ROCCO BUTTIGLIONE*

*Presidente Udc e vicepresidente della Camera dei deputati

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom