Top

L’iniziativa. Didorè, perchè il Pd non li fa propri? di Andrea Sarubbi

novembre 23, 2009 by Redazione · 1 Comment 

Sono la versione edulcorata dei Di- co. Ovvero della legge che ricono- sce alcuni diritti alle coppie conviventi, indipendentemente, ovviamente, dalla sessualità di chi le compone. Il giornale della politica italiana è il centro del dibattito ai massimi livelli della nostra politica, ed un laboratorio di idee e di proposte, che in molti casi partono, qui, direttamente dai protagonisti della politica stessa. Oggi il deputato del Partito Democratico sceglie il Politico.it per lanciare questa proposta, appunto, al suo stesso partito: perchè, scrive Sarubbi, non ci facciamo carico noi di promuovere la calendarizzazione dei didorè, che non comportano oneri per lo Stato, e dunque potrebbero venire votati anche a fronte del blocco legislativo imposto da Tremonti per ragioni di mancanza di fondi con i quali finanziare le leggi? Sono troppo poco, dice ancora l’ex conduttore del programma di Raiuno “A sua immagine”, ma sarebbero anche un primo passo. Read more

Pausa pranzo, la svolta di Rotondi: “Ora di abolirla”. Modernizzazione o boutade?

novembre 23, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il centrodestra ci prova. A modernizzare il Paese. Oppure a prendersela con il lavoro dipendente. Si muove tra queste due interpretazioni, la lettura della proposta-provocazione lanciata oggi dal ministro per l’Attuazione del programma di distribuire il periodo di sosta per mangiare, al lavoro, durante la giornata, come avviene, spiega Rotondi, in altri Paesi. Quella in cui si consuma abitualmente «è la fascia oraria più produttiva», giustifica la sua uscita l’ex leader della Dc per le autonomie. E anche se è forte il sospetto di una presa di posizione motivata da interessi parziali, e da un clima culturale volto a colpire alcune categorie, sulla carta più vicine al centrosinistra, resta il dato che il centrodestra ci prova, un po’ con Brunetta (la cui azione è il simbolo di questa linea a metà tra modernizzazione e boutade anti-lavoro dipendente), e soprattutto con Gianfranco Fini. Il servizio su oggi, di Francesco Carosella. Read more

I colloqui di Berlusconi in Arabia Saudita Tra petrolio, Medio oriente e diritti violati

novembre 23, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

E’ previsto domani il rientro del presidente del Consiglio a Roma dopo la visita nel Paese islamico. Moderato? Ancora nel 2005 l’Arabia Saudita era la terza nazione per traffico di esseri umani, a tutt’oggi le Corti impongono punizioni corporali e le pena di morte, in vigore, viene praticata attraverso la decapitazione in pubblico e la fucilazione. Ma è indubbio il peso che i sauditi hanno nello scacchiere mediorientale. E anche su quello del commercio mondiale, visto che, come i Paesi del Golfo, Riyad fa il bello e il cattivo tempo sull’esportazione del petrolio. Su questo re Abdullah ha avviato da tempo una politica di stabilizzazione dei prezzi, per la quale il premier si è detto grato. Scopriamo nel dettaglio cosa si sono detti, di cosa si è discusso negli incontri in Arabia tra Berlusconi e il capo di Governo saudita. Ce ne parla la nostra Désirée Rosadi. Come sempre, il giornale della politica italiana vi racconta il Medio oriente (e, in questo caso, l’intreccio tra la politica italiana e quella mediorientale) come nessun altro. Read more

Bottom