Top

Verso le Regionali. Sondaggi di Crespi/2 Lazio, Polverini a +10 su Veltroni/Marino

ottobre 28, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Il grande sondaggista ci spiega come il caso Marrazzo nella regione abbia fatto perdere al Pd ben cinque punti percentuali, riportandolo sotto il 30 per cento. E se prima era il centrodestra a dover lanciare la sfida, ora sono i Democratici e i loro alleati a dovere inseguire. Le due possibili candidate del Pdl (oggi Berlusconi ha promosso decisamente la sindacalista, bocciando contemporaneamente l’ipotesi di far votare il Lazio in un momento diverso dal resto del Paese) entrambe sopra il 40 per cento; l’ex sindaco di Roma e il senatore-chirurgo accreditati contro di loro di una decina di punti percentuali in meno, qualcosa meno per Veltroni dato leggermente più competitivo. Capiamo dunque come può andare la sfida in una delle regioni-chiave della prossima tornata elettorale in questa seconda puntata del viaggio nelle Regionali di marzo di Crespi Ricerche per il Politico.it. E a margine, la Calabria: Scopelliti verso la vittoria di L. CRESPI Read more

Verso le Regionali. Sondaggi di Crespi/3 In Calabria Scopelliti (Pdl) verso la vittoria

ottobre 28, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

La regione è attualmente governata da Agazio Loiero, eletto cinque anni fa per il centrosinistra e con le prossime elezioni dovrebbe passare al centrodestra con Giuseppe Scopelliti attuale sindaco di Reggio Calabria che secondo i dati relativi al gradimento dei sindaci pubblicati la scorsa settimana da Ekma, risulta essere uno dei migliori d’Italia.

Sia il dato relativo alla fiducia, sia quello relativo alle intenzioni di voto dei candidati confermerebbero la propensione degli elettori calabresi a cambiare il governo della loro Regione e ad affidarlo proprio a Scopelliti.

Il Popolo della Libertà si conferma il primo partito della Calabria con dieci punti di vantaggio sul Partito Democratico.

L.C.

-

Le tabelle

Med&Medio Oriente. Attesa risposta Iran Ecco com’è nata la bozza sul nucleare

ottobre 28, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Sono ore decisive per ciò che riguarda l’esito delle trattativa con Teheran per chiudere la querelle che minaccia di far saltare i già precari equilibri dei rapporti con l’occidente. Il filo conduttore principale che si intreccia alle varie altre notizie dal Medio Oriente nel giro d’orizzonte di questa settimana è proprio il tema-nucleare, con la predisposizione del testo che prevede il trasferimento in Russia e poi in Francia dell’uranio iraniano per il processo di trasformazione in combustibile. Un testo recepito con riserva da Teheran, che si è preso un altro po’ di tempo, che scade tra oggi e domani, per dire una parola definitiva. Kouchner, ministro degli Esteri francese: «Grazie ad Obama si è dialogato, ma la pazienza sta per finire». La rassegna stampa sul Mediterraneo e il Medio Oriente della nostra Luana Crisarà. Uno strumento anche di lavoro, per tutti coloro che amano e che vogliono approfondire le questioni politiche, culturali, mediorientali. Buona consultazione. Read more

L’invettiva. L’addio al Pd: ciao ciao, Rutelli di Cristiana Alicata

ottobre 28, 2009 by Redazione · 8 Comments 

Il giornale della politica italiana, i nostri lettori lo sanno bene, è un giornale appassionato ma genti- le, forte ed elegante, efficace ed autorevole. Lo è nelle scelte di fondo e anche nello stile. Un pezzo come quello che state per leggere per qualcuno stonerà un po’, forse, e susciterà aspre polemiche. Ma il nostro è anche un giornale plurale, disposto a dare spazio anche a sensibilità molto diverse dalla sua. Perchè tutte hanno qualcosa da dire. E tutte vanno ascoltate. E in questo caso la sensibilità è quella di una militanza arrabbiata, quella Democratica, di fronte all’apparente strumentalità di tutte le scelte, compresa quella di lasciare, dell’ex leader della Margherita, che peraltro neanche gli stessi ex Dl più vicini a lui sembrano, in gran parte, volere seguire nella sua dipartita verso l’Udc. A pochi giorni dalla discesa sulle strade dei tre milioni di persone che hanno partecipato al Partito Democratico, un atto in controtendenza, quello di Rutelli, ma forse anche controsenso. Come ci dice la giovane scrittrice collaboratrice de l’”Unità” e de il Politico.it. Vedete il giornale della politica italiana: critici, professori, studiosi e scrittori scelgono le nostre pagine per dire la loro. Le pagine di un giornale come non ce n’è più. Di qualità e significato. Il nostro giornale, cari lettori. Di tutti noi. Buona lettura (e buoni sobbalzi).            Read more

Ogni settimana al cinema. “La battaglia dei Tre Regni” di Ulivieri

ottobre 28, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Tra una e l’altra delle grandi recensioni-guida di Attilio Palmieri, il giovane e talentuoso critico cinematografico del giornale della politica italiana, i film nelle sale visti e raccontati dalla penna dello scrittore fiorentino. Il nuovo appuntamento settimanale de il Politico.it, che nel cuore della narrazione quotidiana della nostra politica dedica ampio spazio al cinema, forse l’arte che più si avvicina al senso della politica stessa. E di cui chi ama la politica italiana non può non essere appassionato. Oggi il pezzo sul maestro dell’azione, John Woo, che è uscito venerdì al cinema con questo kolossal bellico di qualità. Buona visione. Read more

Diario politico. Telefonata di Berlusconi a Ballarò: “Condanna Mills? Pm comunisti”

ottobre 28, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

La nota politica quotidiana de il Politico.it. La firma, stasera, è di Carmine Finelli. Un pomeriggio vissuto tra la conferma della sentenza di condanna nei confronti dell’avvocato inglese, che ha “dichiarato il falso pagato da Berlusconi”. Il vertice riappacificatore tra il premier e Tremonti, che guiderà una cabina di regia del Pdl sull’economia. Gli strascichi della vicenda-Marrazzo, con il Governatore che si dimette dalla presidenza della Regione Lazio. Poi, in serata, il fulmine a cielo (più o meno) sereno: il presidente del Consiglio interviene telefonicamente alla trasmissione di Giovanni Floris, dove Bindi e Casini stanno segnalando i risvolti delle vicende di oggi legati al premier: la conferma di “corruzione” da parte sua nel caso Mills, le analogie tra il caso Marrazzo e quello delle escort che lo ha visto protagonista, il viaggio in Russia (con Cdm saltato). Berlusconi prima sostiene che “In Italia la vera opposizione sono i giudici”, poi che la televisione è in mano ai “giornalisti di sinistra”. Annuncia il taglio dell’Irap ma la tempistica “dipenderà anche dalla crisi”, e spiega sull’ormai ex presidente della Regione Lazio: “L’ho avvertito del video del quale mi aveva riferito mia figlia da Mondadori e gli ho lasciato libertà di scegliere tra telefonare a chi lo aveva e denunciarlo”. Nel diario il racconto della giornata. Read more

Bottom