Top

La Consulta boccia Lodo Alfano/2 Viva la Costituzione di Gad Lerner

ottobre 8, 2009 di Redazione 

Il conduttore de “L’infedele” si sof- ferma invece sul valore giuridico-civile della sentenza della Corte Costituzionale, che riafferma «il principio che la legge è uguale per tutti». E poi, come per Guzzanti, la preoccupazione per le «minacce sovversive» di Bossi, «roboanti ma speriamo più vicine al bluff che ad un’azione di forza». Sentiamo.

Nella foto, Gad Lerner

-

di GAD LERNER

Finchè in Italia resta in vigore la Costituzione repubblicana nata dal concorso unitario di tutte le forze democratiche e antifasciste, varrà in questo paese il principio che la legge è uguale per tutti. La bocciatura del Lodo Alfano da parte della Corte Costituzionale ci garantisce che esiste ancora un equilibrio dei poteri, requisito essenziale della libertà e della democrazia. La suprema Corte denuncia non solo la scorciatoia con cui si è voluto aggirare l’obbligo di una legge di riforma costituzionale, ma anche la palese violazione dell’Articolo 3 che impone l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge. Ora bisognerà fronteggiare le minacce sovversive di Bossi, roboanti ma speriamo più vicine al bluff che a un’azione di forza. Ma ricorderemo quella di oggi come una giornata radiosa della storia repubblicana.

GAD LERNER

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom