Top

La Sicilia non ha bisogno del Ponte sullo Stretto di R. Borsellino

ottobre 5, 2009 by Redazione · 2 Comments 

L’eurodeputata del Partito Demo- cratico e leader morale dell’isola colpita dalla tragedia di Messina scrive al giornale della politica italiana per dire la sua sugli interventi per superare l’emergenza, evitare che disastri si ripetano in futuro e scongiurare lo smistamento delle risorse necessarie in investimenti «inutili» in opere «faraoniche». «Dove sono finiti i 200 milioni di euro in fondi statali ed europei spesi negli ultimi dieci anni dalla Regione per fronteggiare il dissesto idrogeologico del messinese? Serve senso di responsabilità. La Sicilia smetta di leccarsi le ferite». All’interno.     Read more

Med&Medioriente. Israele chiude Spianata Il 25 ottobre ispezione a centrale iraniana

ottobre 5, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

A Gerusalemme le forze di occupazione hanno bloccato le entrate alle Moschee e chiuso quella di al Aqsa, impedendo la preghiera dei fedeli. Scontri e nove feriti. L’annuncio di el Baradei sul programma dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica rispetto alla struttura per l’arricchimento dell’uranio scoperta da poco. E ancora, un deputato Democrati- co tunisino denuncia la demagogia del Governo nel “contrasto” della crisi economica e le divisioni nell’opposizione. Nel suo Paese, certo. Gli ultimi sette giorni di Mediterraneo e Medio Oriente nell’appuntamento classico del giornale della politica italiana con la rassegna stampa del lunedì di Luana Crisarà. Da non perdere. Read more

In Grecia vince il socialista Papandreou
3 mld d’aiuti ai poveri e più tasse ai ricchi

ottobre 5, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Ma il voto era anche un implicito referendum sul primo ministro in carica Karamanlis, in difficoltà di fronte alla crisi – per superare la quale aveva chiesto due anni di sacrifici indistinti a tutti – e alle proteste della “generazione 700 euro”, che avevano determinato ventiquattro mesi di caos sul fronte dell’ordine pubblico che il leader di Nuova Democrazia, da cui ora anche si è dimesso, non aveva saputo arginare. Ora il Pasok di Papandreou ha la maggioranza assoluta dei seggi: 160 su 300. E una stagione di stabilità si apre per la Grecia. Ce ne parla la nostra Désirée Rosadi. Read more

***Politica&giustizia***
BERLUSCONI, LA CONDANNA E LA PIAZZA AD OROLOGERIA
di GAD LERNER

ottobre 5, 2009 by Redazione · 1 Comment 

E’ di venerdì la sentenza che condanna Fininvest a risarcire 749 milioni di euro al gruppo Cir di Carlo De Benedetti. E oggi le motivazioni: Previti ha corrotto i giudici del lodo Mondadori e il presidente del Consiglio è di questo “corresponsabile”. Il Cavaliere: “Vogliono farmi fuori”. Qualcuno parla di elezioni anticipate, Bossi: “Noi siamo pronti”; l’Udc: “Non ci dispiacerebbe”. Per il giornale della politica italiana il commento in tempo reale del conduttore de “L’Infedele” che richiama anche la tentazione, avuta dagli stessi quotidiani di area, «di spiegare la manifestazione per la libertà di stampa di sabato come episodio orchestrato da un gruppo d’interesse»: cioè lo stesso De Benedetti, «per la propria convenienza» in questo caso. Sentiamo. Read more

Qui settegiorni. Alfano, Minzolini, Dario e il bacon di Mario Adinolfi

ottobre 5, 2009 by Redazione · Commenti disabilitati 

Allacciate le cinture: è l’ora del giro d’orizzonte in sette punti del vicedirettore di Red e grande blogger, membro della direzione nazionale del Partito Democratico e sostenitore della mozione Franceschini al congresso. L’apertura di rubrica è dedicata al lodo che porta il nome del ministro della Giustizia, ovviamente duramente stigmatizzato da Adinolfi. «E se domani la Consulta boccia la legge?», si chiede Mario? Il presidente del Consiglio dovrebbe dimettersi? Sottoposto a processo, se venisse condannato sì, scrive la grande firma de il Politico.it (punto due). Che spiazza tutti confessando di condividere le parole dell’editoriale di Minzolini di sabato sera: sentiamo come. Quarto punto sul congresso Pd, con l’invito al segreDario a dare tutto in questi ultimi «venti giorni», o ci saranno le scosse di D’Alema. Infine calcio e scommesse e, ancora una volta last but not least, il sandwich inglese. Solo sul giornale della politica italiana. Buona lettura. Read more

L’opinione. De Magistris lo incalza, Di Pietro fuori misura di L. Crespi

ottobre 5, 2009 by Redazione · 1 Comment 

Chi meglio del più autorevole esperto di comunicazione politica in Italia può giudicare le ultime uscite – contro il presidente Napolitano; con il basco da mafioso in testa – del leader Idv? Il capo di Crespi Ricerche lascia pochi margini all’ex pm di Mani Pulite, che potrebbe essersi costruito con le proprie mani l’alternativa a se stesso e, ora, pagarla. Solo così, scrive l’ex spin doctor di Silvio Berlusconi, si spiegano gli eccessi di questi giorni di Di Pietro. Ma sentiamo, nel dettaglio. Solo sul giornale della politica italiana. Read more

Bottom