Top

***L’intervento*** Omofobia: PD finalmente presente di CRISTIANA ALICATA

settembre 3, 2009 di Redazione 

La scia di violenze ai danni della comunità lgbt di quest’estate hanno gradualmente portato i vari nomi della politica ad esprimersi in frasi di solidarietà. Nel popolo del Pd vi era un particolare fermento; si attendeva da tempo la presa di posizione dell’attuale segretario in merito a questi gravi fatti di cronaca, e così è infine stato. Cristiana Alicata, pur non distogliendo lo sguardo dall’obiettivo, la legge contro l’omofobia, ringrazia qui di seguito il suo partito per questo importante passo compiuto.

-

-

Nella foto, Cristiana Alicata

di Cristiana ALICATA

Ieri, dopo l’esplosione delle due bombe carta in via di San Giovanni in Laterano, ho sentito per la prima volta non solo l’affetto degli amici del partito. Ma la forza di un partito che si sta risvegliando. E che di forza, per le sue dimensioni ne ha molte.

Ieri è risuonato un boato di comunicati stampa, da tutta Italia. L’adesione di Zingaretti e Marrazzo, ma anche del gruppo consiliare della provincia del PD. Tutti i candidati segretari da Marino (il pioniere già ospite al Gay Village prima ancora di tutta questa violenza e forse il vero artefice di questo risveglio perchè proprio lui ha innescato la competizione virtuosa su laicità e diritti) a Bersani. Parlamentari.

Ed in ultimo. Ieri. Finalmente è successo.

Ieri, ho ascoltato le bellissime parole di Vladimir che rappresentava tutti noi, accanto al segretario del mio partito. E finalmente, per una volta, pur ogni tanto sottolineandogli in diretta quanto ancora deve fare (e chi mi conosce lo sa bene), mi sono sentita orgogliosa di avere quella tessera in tasca.

Adesso la legge che finché non vedo, non credo.

Grazie Pd.

CRISTIANA ALICATA

Commenti

One Response to “***L’intervento*** Omofobia: PD finalmente presente di CRISTIANA ALICATA

  1. gabriele zamparini on settembre 3rd, 2009 13.15

    ciao cristiana,

    anch’io ho quella tessera in tasca ma proprio orgoglioso non lo sono; specie quando i franceschini e i bersani e i loro apparati versano lacrime di coccodrillo ma restano fermamente legati al pregiudizio, all’ignoranza e stanno cercando in tutti i modi di stringere allenaze con l’udc di casini e buttiglione.

    qui ho scritto alcuni giorni fa’ sull’ipocrisia di franceschini e bersani http://zamparini.wordpress.com/2009/08/27/linsostenibile-ipocrisia-di-franceschini-e-bersani/

    come ho appena scritto sul blog di ivan scalfarotto, i cittadini lgbt italiani sono considerati una merce spendibile da sacrificare sull’altare degli accordi di partito e tra partiti e la loro criminalizzazione e’ un regalo che la classe politica – anche del PD – fa’ alla curia di roma

    quando si dicono le cose che franceschini e bersani hanno detto in tema di gay e famiglia, qualsiasi dialogo si chiude; stanno correndo per accordarsi con l’udc di casini e buttiglione, non credo perderanno il sonno se qualche gay verra’ ammazzato dalla nuova caccia alle streghe. Il clima che si respira e’ anche colpa loro, del PD tutto, un partito con la classe dirigente piu’ ignorante d’europa, senza cultura liberale, occupata solo a stringere accordi di potere

    la classe diridente del PD non ha nessuna credibilita’ in tema di diritti civili e liberta’ individuali – e’ completamente inutile aspettarsi dai franceschini, i bersani e il loro apparato una trasformazione culturale e antropologica che non possono improvvisare in poche ore o poche settimane

    senza illusioni io ancora dico FORZA MARINO e spero la sua candidatura riesca almeno a mettere alcuni temi all’ordine del giorno del partito e coalizzare i tanti cittadini italiani stanchi di questa repubblica a sovranita’ limitata. Ma come iscritto al PD e cittadino italiano mi e’ impossibile ogni apertura di credito verso l’attuale classe dirigente del PD che credo debba solo farsi dimenticare

    ciao,
    gabriele
    PS sono d’accordo con il tuo appello all’unita’ del movimento lgbt (ti ho lasciato un commento sul blog de iMille)

Bottom