Top

***L’opinione delle grandi firme*** Calderoli, dove hai messo la maglietta? di GAD LERNER

luglio 28, 2009 di Redazione 

In apertura stamani trovate questa brillante provocazione del grande giornalista Gad Lerner. La questione afgana fa discutere in molti, ma soprattutto, come ricordavamo ieri, ciò che stupisce sono le posizione prese dai nostri parlamentari, da una parte PdL e PD, assolutamente restii ad abbandonare le linee, dall’altra IdV e Lega Nord che opterebbero invece per un repentino rientro delle nostre truppe, sempre più spesso bersaglio di attentati. Lerner si abbandona ad uno humor tagliente nel ricordare il “recente passato” degli esponenti del Carroccio, lasciando intuire un ghigno sospettoso rispetto alle nuove convinzioni. Ci sembra un ottimo modo per iniziare la giornata e vi auguriamo perciò una  buona lettura!

Nella foto, Gad Lerner

di Gad LERNER

Leggo la presa di distanza leghista dalla politica estera del governo, e trasecolo: ma non eravate voi l’avanguardia coraggiosa della lotta contro il pericolo islamico? Com’è che Calderoli -esibita in un innocuo studio televisivo la maglietta con le vignette su Maometto- ora di colpo si rivela, scusate il termine, un “cacasotto”? Dobbiamo combattere il mortale pericolo islamico, o dobbiamo ritirarci dall’Afghanistan e dal Libano?

La verità è che i dirigenti leghisti sono maestri nell’arte italica dell’”armiamoci e partite”. Strillano forte quando non c’è nulla da rischiare. Scappano là dove il gioco si fa duro. E il “gioco” in Afghanistan è davvero durissimo, implica fermezza militare e al tempo stesso capacità diplomatica di dialogo con una parte almeno dei talebani. Se si vuole evitare un’altra sconfitta dell’islam moderato e, con esso, dei paesi democratici.

GAD LERNER

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom