Top

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi No (tuoi) comment

giugno 20, 2009 di Redazione 

Un’altra grande giornata trascorsa con il giornale della politica italiana. Siete sempre di più. E cerchiamo di darvi il meglio. Chiudiamo in questo modo con il diario (qui sotto allegato) e con il nuovo pezzo di Giulia nella sua bella rubrica. Obiettivo di oggi, la tendenza tutta (politica) italiana a non accettare le critiche, inveendo contro i contestatori. Lo ha fatto da ultimo il presidente Berlusconi, ieri, con un gruppo definito “comunista (povero)”, ma il discorso vale per tutti. E c’è quindi l’occasione per fare un confronto con un Paese molto amato da Giulia: l’Inghilterra. Con i suoi leader e – anche – i suoi programmi televisivi… Sentiamo.
Diario politico. Bari, nuove rivelazioni di F. RIETI

Nella foto, Giulia Innocenzi. Le pagine personali all’indirizzo http://giuliainnocenzi.com

-

di GIULIA INNOCENZI

Da un Presidente del Consiglio ci si aspetterebbe di più. Mi rivolgo qui alla rappresentanza, all’abbraccio di tutti i cittadini, dei loro interessi e delle loro istanze, che un Presidente dovrebbe impersonificare con il proprio mandato istituzionale. E invece no, Berlusconi proprio non riesce a trattenersi, e quando si trova di fronte ad alcuni contestatori, non sa fare altro che additarli come “poveri comunisti”.
Da un primo approccio superficiale, rileva la pochezza di argomentazioni del Presidente: perché a delle critiche sceglie di rispondere con delle definizioni, degli appellativi? Sarebbe meglio controbattere.
Da una seconda analisi, emerge che il Presidente del Consiglio non accetta le critiche, non vuole sottoporsi al giudizio dei suoi cittadini, e questo è un’anomalia per un sistema democratico. Non esiste solo il momento elettorale: il voto non dà un potere illimitato.
Come sempre, per consolarmi mentre sorseggio a cup of tea, il mio pensiero va alla Gran Bretagna: memorabile Mtv e il suo “All eyes on Tony Blair”. Un ragazzo chiese all’allora Premier di dimostrargli che nell’attacco all’Iraq non c’entrasse l’accesso ai pozzi petroliferi.
Mtv, perché non ci impartisci un po’ di sano spirito democratico anche a noi? Troppo facile Oltremanica.

GIULIA INNOCENZI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom