Top

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi “Giovani Dem, chi è il golpista?”

maggio 13, 2009 di Redazione 

Nuovo pezzo della giovane espo- nente Radicale nella sua rubrica su nostro giornale. Parla del movi- mento giovanile del Pd, Giulia, affrontando il te- ma delle assemblee pletoriche che riducono gli spazi di democrazia nei partiti. Sentiamo.

Nella foto, Giulia Innocenzi. Le pagine personali all’indirizzo http://giuliainnocenzi.com

-

di GIULIA INNOCENZI

Quando ho proposto all’Assemblea nazionale dei Giovani Dem di ridurre la Direzione nazionale dagli attuali quasi 200 membri a 80 (numero per me comunque eccessivo, ma frutto di una “mediazione” preventiva), sono stata tacciata di golpismo. Ricevo un po’ di sollievo nel preparare la mia tesi sulla partitocrazia e nel leggere spunti del tipo:

“L’accentramento di potere si realizza… con la dilatazione a dismisura degli organi rappresentativi di direzione tale da rendere “indispensabile” la creazione di ulteriori organi, più ristretti appunto, e sui quali il leader può incidere più efficacemente nel processo di nomina”. (L. BARDI, P. IGNAZI, O. MASSARI, I partiti italiani)

Nulla di più semplice: l’Assemblea nazionale dei Giovani Dem è composta da 1000 membri, la somma di quelle regionali raggiunge i 2000 delegati, la Direzione arriva quasi ai 200 componenti… Come fare per prendere le decisioni a livello collegiale? Ci vuole un organo esecutivo, nominato dal Segretario e alle dirette dipendenze dello stesso, sul quale non c’è alcun controllo e alcuna democraticità (e per ora nessuna pubblicità, visto che il sito ufficiale dei Giovani Dem è ancora fermo alle istruzioni su come raggiungere la fiera di Milano per l’assemblea svoltasi due mesi fa).

E pensare che la golpista sarei io…

GIULIA INNOCENZI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom