Top

Dopo l’attacco di Veronica ecco le liste Pdl. Dentro anche la Matera

aprile 29, 2009 di Redazione 

Le polemiche di questi giorni lasciano il posto all’ufficializzazione delle candidature del partito di Berlusconi. Rispetto alle indicazioni della prima ora confermate l’ex annunciatrice Rai (nella foto) e altre due “pupille” del Cavaliere, Lara Comi e Licia Ronzulli. La Russa numero due al Nord-ovest.
Veronica contro il premier di L. LIUCCI

Nella foto, l’ex annunciatrice Rai Barbara Matera.

A fondo pagina le liste complete

-

di Ginevra BAFFIGO

Dopo un lungo rincorrersi di voci, conferme e smentite si è finalmente chiusa la partita sui nomi che correranno per un seggio a Strasburgo. In casa Pdl, sin dal primo mattino, i coordinatori Ignazio la Russa, Sandro Bondi e Denis Verdini hanno lavorato a ritmi serrati per consegnare poco fa i tanto attesi nomi.
“Volti nuovi e freschi”: questo è stato il vero e proprio leitmotiv delle candidature voluto dal Cavaliere. Ignazio La Russa ha infatti limato le liste in base a “innovazione ed esperienza”, invertendo così la tendenza avuta sin ora, secondo il Ministro, di mandare politici navigati a concludere la loro carriere in quel di Strasburgo. Una scelta che ha però scatenato cori di polemiche, talvolta bipartisan, soprattutto in merito alle “quote rosa”: un surreale toto-candidature in cui spiccavano molti nomi di giovani aspiranti eurodeputate, il cui passato spesso palesemente estraneo alla politica, ha gettato più di un’ombra sulla possibilità di inserire il loro nome in lista. Dalla critica di FareFuturo, in cui la professoressa Sofia Ventura ha intitolato il proprio (ormai noto) editoriale “Donne in politica: il ‘velinismo’ non serve”, alle recente indignazione pubblica della moglie del premier.
Malgrado questo il Pdl, forte del vasto consenso, spera di ottenere almeno una trentina di eurodeputati (34 se le elezioni di giugno avranno un esito particolarmente positivo) contro gli attuali 28. Anche in questo caso i criteri di selezione dei candidati si ispirano allo schema delle quote ripartite tra Fi e An (70 a 30). E se le urne appagheranno le aspettative, il Pdl potrebbe potrebbe divenire la delegazione più consistente nel gruppo del Partito Popolare Europeo (Ppe), tanto da poterne chiedere la presidenza per un suo esponente. Berlusconi sarà capolista in tutte le circoscrizioni, e l’unico ministro in corsa sarà La Russa, determinato a misurarsi nella campagna elettorale nella circoscrizione Nord-ovest.
Per il Popolo della Libertà, sono pronti a scendere in campo nella circoscrizione Sud Salvatore Tatarella, classe ’47, europarlamentare riconfermato in quota An; seguito da Raffaele Baldassarre, avvocato e Consigliere Regionale pugliese rieletto nell’aprile 2005 nelle liste di Forza Italia. Concorreranno al Sud anche Gargani, Franco Malvano, Clemente Mastella e Barbara Matera: annunciatrice Rai, nonché aspirante Miss Italia nell’edizione del 2000. Sorprende invece la presenza di Erminia Mazzoni, ex Udc alla quale è stato chiesto inoltre di entrare nella direzione del partito.
Le teste di lista per il Centro, a far seguito al nome del premier, sono l’eurodeputata uscente Roberta Angelilli (quota An) e Stefano Zappalà (ex capogruppo Fi).
Nelle isole troviamo invece Maddalena Calia e Michele Cimino. E a seguire i capilista Giovanni La Via detto Lavia e Nino Strano.
Risalendo lo stivale troviamo al Nord-Ovest come già accennato il ministro della Difesa La Russa ed il vice presidente del Parlamento Ue, Mario Mauro, riconfermato. E lo stesso si potrebbe dire per gli altri eurodeputati uscenti, che a giugno sapremo confermati o meno dall’esito delle urne: Cristiana Muscardini; Gabriele Albertini ed Iva Zanicchi. Inoltre spiccano fra i candidati in questa lista Carlo Fidanza, vicecapogruppo del Pdl al Comune di Milano e vicepresidente di Azione Giovani, e Lara Comi, ventiseienne, già candidata non eletta alle politiche del 2008 in Lombardia, di cui il premier si è detto “supporter”. Sempre al Nord-Ovest correrà Laura Ravetto, neo responsabile del settore nazionale del Popolo della Libertà “Comunicazione/immagine/propaganda”.
Infine, la lista del Nord Est propone come capilista Alberto Balboni e Sergio Berlato, che nelle elezioni europee del 2004 ottenne 41mila preferenze in questa stessa circoscrizione. Inoltre a traghettare voti un altro deputato, Micaela Biancofiore, che Enzo Biagi ben prima delle tante polemiche di questi giorni aveva ribattezzato la “biondona”.
Polemiche che a conti fatti sembrano ora del tutto superflue ed infondate viste le tante teste ‘cadute’ in queste ore; tra le quali anche quella dell’attrice televisiva Camilla Vittoria Ferrante, e di tante altre che partecipando ai tre giorni di corso di formazione politica tenutosi a via dell’Umiltà, avevano sperato in una nuova carriera che le portasse all’estero.

Ginevra Baffigo

-

ITALIA NORD OCCIDENTALE: 1) Silvio Berlusconi; 2) Ignazio La Russa; 3) Mario Walter Mauro; 4) Cristiana Muscardini; 5) Gabriele Albertini; 6) Valentina Aprea; 7) Fabrizio Bertot; 8 ) Vito Bonsignore; 9) Elena Centemero; 10) Maristella Cipriani; 11) Lara Comi; 12) Roberta Della Vecchia; 13) Isabella De Martini detta Susy; 14) Carlo Fidanza; 15) Giuseppe Menardi; 16) Nicola Orsi; 17) Laura Ravetto; 18) Licia Ronzulli; 19) Iva Zanicchi.

ITALIA NORD ORIENTALE: 1) Silvio Berlusconi; 2) Alberto Balboni; 3) Sergio Antonio Berlato; 4) Micaela Biancofiore; 5) Laura Calò; 6) Antonio Cancian; 7) Giovanni Collino; 8 ) Maria Gabriella De Maria; 9) Fabrizio Foriso; 10) Elisabetta Gardini; 11) Maurizio Paniz; 12) Fiorella Rigon; 13) Amalia Sartori della Lia.

ITALIA CENTRALE: 1) Silvio Berlusconi; 2) Roberta Angelilli; 3) Stefano Zappalà; 4) Alfredo Antoniozzi; 5) Lucio Barani; 6) Paolo Bartolozzi; 7) Alessandra Calcagno; 8 ) Carlo De Romanis; 9) Federico Eichberg detto Federico; 10) Barbara Mannucci; 11) Alfredo Pallone; 12) Mariarosaria Rossi; 13) Potito Salatto; 14) Marco Scurria.

ITALIA MERIDIONALE: 1) Silvio Berlusconi; 2) Salvatore Tatarella; 3) Raffaele Baldassarre; 4) Giuseppe Gargani; 5) Franco Malvano; 6) Giacomo Mancini; 7) Mario Clemente Mastella; 8 ) Barbara Matera; 9) Erminia Mazzoni; 10) Aldo Patriciello; 11) Giuseppe Pedà; 12) Paola Pelino; 13) Giovanna Petrenga; 14) Umberto Pirilli; 15) Crescenzio Rivellini detto Enzo; 16) Luciana Scalzi; 17) Sergio Paolo Francesco Silvestris; 18) Maria Elena Stasi.

ITALIA INSULARE: 1) Silvio Berlusconi; 2) Maddalena Calia; 3) Michele Cimino; 4) Salvatore Iacolino; 5) Giovanni La Via detto Lavia; 6) Francesca Masci; 7) Sebastiano Sanzarello; 8 ) Antonino Strano detto Nino.

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom