Top

Gli antipartitocratici di G. Innocenzi “Il ghiacciolo in tempo di crisi”

marzo 4, 2009 di Redazione 

Nuovo post dalla giovane esponen- te Radicale nella sua rubrica sul nostro giornale. Il tema è il giorno in cui si terrà il referendum sulla legge elettorale: il Governo lo ha fissato la domenica dopo l’Election Day e prima del ballottaggio delle amministrative. Con, scrive Giulia, un elevato tasso di probabilità che in pochi vadano a votare. E per il costo aggiuntivo di 400 milioni di euro… Sentiamo.

Nella foto, Giulia Innocenzi. Le pagine personali all’indirizzo http://giuliainnocenzi.com

di GIULIA INNOCENZI

Mi trovavo a pranzo con un mio amico ieri, ed è venuto fuori il discorso del referendum sulla legge elettorale, fissato dal governo la domenica successiva all’election day e la domenica precedente al ballottaggio delle amministrative. Insomma, fissato in un giorno in cui nessuno andrà a votare. Peccato, però, che lo scherzetto ci costerà 400 milioni di euro. In tempo di crisi, non è proprio di buon gusto. Il mio amico mi dice: “Fosse successo in Inghilterra ci sarebbe stata una sommossa popolare, si sarebbe dovuto dimettere il governo… Lì addirittura stanno risparmiando sulle luci di Westminster! Ma perché voi Radicali non fate qualcosa, non vi legate fuori dal Parlamento, non vi incatenate finché non accorpano il referendum al voto per le amministrative e per l’Europarl?”. Mi sono sentita sollevata. Finalmente qualcuno provava le stesse sensazioni di impossibilità, di nullità di fronte al “regime” – lo schieramento della partitocrazia e dei media per annichilire il popolo e rendere impossibile ogni opposizione. Speriamo che i tre coraggiosi (Morando, Ceccanti, Melandri) riescano nel loro intento di far spendere quei 400 milioni di euro in qualcosa di più utile… E farci andare tutti al mare a comprare un ghiacciolo, per risollevare l’economia!

GIULIA INNOCENZI

Commenti

Commenti chiusi.

Bottom